venerdì 28 dicembre 2018

Approvato il bilancio del Comune della Romagna Estense

Riceviamo e pubblichiamo


Il Consiglio dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha approvato il Documento unico di programmazione e il bilancio di previsione 2019-2021.


Il piano degli investimenti prevede una spesa nel triennio di 2.918.476 di euro, di cui 1.160.097 euro nel 2019, 1.426.189 euro nel 2020 e 332.189 euro nel 2021. Obiettivi prioritari del bilancio, concertato con le organizzazioni sindacali e le rappresentanze economiche, sono il sostegno e sviluppo a politiche inclusive in grado di migliorare la presa in carico della non autosufficienza e della disabilità, il recupero e l’autonomia dei soggetti fragili, il sostegno all’abitare, all’infanzia e alla genitorialità; investimenti e azioni per garantire legalità e messa in sicurezza del territorio e interventi di accompagnamento e sostegno all’attività d’impresa.

“La costruzione di quest’ultimo bilancio di previsione di competenza dell’attuale giunta dell’Unione - sottolinea il presidente Luca Piovaccari - si muove in stretta continuità con quello relativo al triennio precedente e in piena coerenza con le azioni contenute nel Patto strategico per lo sviluppo economico e sociale della Bassa Romagna, sottoscritto ad aprile. Nel documento ne vengono confermati gli obiettivi, divisi sugli assi strategici individuati dalla Giunta dell'Unione all'inizio del mandato: attrattività, sostenibilità e innovazione. Continua l’impegno dell’Unione per investire sui servizi alla persona, come welfare, sicurezze, ambiente e cultura. Si conferma inoltre il contrasto a fragilità sociale, povertà ed emarginazione. Verranno messi in campo interventi per l’inserimento lavorativo e l’accompagnamento alla ricerca dell’abitazione, mantenendo l’obiettivo di costruire progetti di uscita dalle situazioni di disagio che consentano alle persone di tornare parte attiva della comunità”.

"Il bilancio conferma le scelte innovative e utili alla crescita ulteriore del nostro territorio - dichiara il sindaco referente per il Bilancio dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Daniele Bassi -. Il confronto con le parti sociali e le rappresentanze del mondo economico e produttivo ha evidenziato e valorizzato la solidità del lavoro che insieme stiamo svolgendo per il futuro dei nostri cittadini e ci incoraggia a proseguire con sempre maggior determinazione in coerenza con l'impegno messo finora”.

Per quanto riguarda la sicurezza del territorio, verranno attuati gli impegni contenuti nel “Patto per la sicurezza”, sottoscritto con la Prefettura, articolati su tre linee guida: collaborazione tra Polizia locale e Forze dell’ordine, videosorveglianza di nuova generazione e collaborazione con i cittadini attraverso i gruppi di vicinato. Prosegue inoltre il progetto per la collocazione dei varchi per il controllo degli accessi lungo le principali direttrici del traffico stradale. Sul fronte della messa in sicurezza del territorio si prevede di revisionare i piani di Protezione civile, con particolare attenzione al tema del rischio idraulico e di studiare la fattibilità di un percorso condiviso per la definizione di buone prassi nell’approccio all’intervento sismico degli edifici civili.

Nel corso del prossimo triennio continueranno i progetti a favore delle attività e delle aree produttive con interventi per stimolare e facilitare l'insediamento di nuove imprese, oltre all’ampliamento della rete di banda ultra larga a servizio delle zone produttive e delle aree del territorio non ancora coperte. Per quanto riguarda i servizi educativi e dell'istruzione, si prevede una loro diversificazione e personalizzazione, in sinergia con l'offerta privata, per continuare a dare risposte di qualità ai bambini, ai ragazzi e ai nuovi bisogni delle famiglie che sempre più spesso hanno a che fare con un mondo del lavoro che presenta orari flessibili e intermittenti. Infine, attenzione al turismo, raccontando in modo innovativo il territorio della Bassa Romagna e rafforzandone l’identità, attraverso una maggiore caratterizzazione delle eccellenze culturali, enogastronomiche, commerciali e ambientali.

Sia il bilancio di previsione, sia il Dup, sono stati approvati con 15 voti favorevoli (Partito democratico, Vivi Bagnara, Insieme per Sant'Agata), 3 voti contrari (Lega Bassa Romagna, lista civica X Massa, Per la Buona Politica), 1 astenuto (Con i cittadini); assenti: La sinistra per Fusignano, MoVimento 5 Stelle, Forza Italia, Bellalfonsine.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento