lunedì 17 dicembre 2018

Dieci piccoli indiani......e non ne rimase nessuno

Bastava ragionare sul movente!?


Uno dei pochii momenti in cui c'erano ancora tutti e 10
Forse eravamo tanti, dei quasi duemila lughesi che al Teatro Rossini hanno goduto del capolavoro di Agatha Christie, a non ricordare il colpevole....

A tentare di indovinare durante il bellissimo spettacolo, come si fa con i "gialli".

Personalmente ho fallito, sono però arrivato in semifinale nelle nove eliminazioni, puntando sulla più giovane e più carina.

Eppure bastava ragionare un attimo, non potevano non esserci indizi anche evidenti in un testo tanto famoso, dove tutto ha un senso ed il finale, quindi, non può che avere una logica antecedente razionalmente motivata.

Primo indizio: dieci in scena, impossibile che il personaggio principe, il regista, il colpevole, non fosse alla fine visibile e quindi già in scena tra i dieci.

Secondo indizio, per chi fa indagini, elemento fondamentale è il movente.

I dieci non si conoscono tra loro, impossibile che nessuno dei nove "innocenti" (si fa per dire, sono tutti e dieci assassini) abbia un movente per eliminare gli altri.

Tranne uno, un giudice, un professionista dell'applicazione della giustizia che nel suo dna ha punire i colpevoli, i nove assassini sfuggiti ai rigori della legge, e quindi convocarli lì per fare giustizia.

Straordinario il finale, quello vero così come scritto dall'autrice, spesso modificato per addolcire la pillola allo spettatore.

Gli ultimi due morti arrivano, questa volta, senza un intervento diretto del giudice, del colpevole.

Rimasti in due faranno direttamente loro. 

Inevitabile che uno due, certo ormai della colpevolezza dell'altro, lo uccida per legittima difesa, non essere ucciso a sua volta.

Spontanea anche la nona vittima, il giudice preannuncia il suo suicidio, missione compiuta, giustizia è fatta, e per l'ultima superstite  c'è la certezza che verrà impiccata quando verrà trovata insieme a nove cadaveri, meglio quindi provvedere da sola, subito.

Facile raccontarla così dopo averlo visto e non aver capito niente prima!!

Spero solo di non essere stato l'unico.....

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento