lunedì 17 dicembre 2018

Idee per la provincia di Ravenna

Bando di concorso per tesi di laurea sul territorio della Provincia di Ravenna

ARTICOLO 1
Il Centro di promozione culturale, turistica e di ricerca PRIMOLA di Alfonsine e di Cotignola, con il patrocinio dell’Unione dei comuni della Bassa Romagna e in collaborazione con il settimanale Sette Sere, Amare Alfonsine, con il contributo dell’azienda SICA S.p.A. e la collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo si indice la 8a edizione del concorso denominato “IDEE PER LA PROVINCIA DI RAVENNA”, al fine di valorizzare gli elaborati inediti redatti da giovani neo-laureati al termine dei propri studi universitari.

In tal ambito è prevista l’assegnazione di un premio del valore di € 800 per il primo classificato fra i laureati in corsi di durata triennale e di un premio del valore di € 800 per il primo classificato fra i laureati in corsi superiori a tre anni, che hanno sviluppato tesi su argomenti di carattere storico, tecnico-scientifico, culturale, geografico, economico, ambientale, sociale, educativo, afferenti il territorio della Provincia di Ravenna.


ARTICOLO 2

Il concorso è riservato ai laureati in corsi di durata triennale, ai laureati in corsi di durata quinquennale ed ai laureati in corsi di specialistica presso Università Italiane.

Possono partecipare al concorso quanti abbiano conseguito una laurea negli Anni Accademici 2013/14, 2014/15, 2015/16 e 2016/2017 e 2018.

Tutti i partecipanti accettano implicitamente le norme del presente Bando.


ARTICOLO 3

La domanda di partecipazione al concorso, disponibile sul sito www.primola.it, dovrà essere presentata entro il 30 APRILE 2019 preferibilmente in formato elettronico, inviando apposita e-mail all’indirizzo locale di PRIMOLA (primola@racine.ra.it) oppure inviata in busta chiusa all’indirizzo:

Associazione Primola, CasaInComune, Piazza Monti n. 1, 48011 Alfonsine (Ra).

Nella domanda di partecipazione il candidato dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità e pena l’esclusione dal concorso:

il cognome ed il nome
la data ed il luogo di nascita
il proprio codice fiscale
la residenza, il recapito telefonico e quello di posta elettronica
il titolo della tesi di laurea
una dichiarazione attestante il lavoro inedito


ARTICOLO 4

Unitamente alla domanda, con appositi allegati e sempre pena l’esclusione dal concorso, il candidato dovrà produrre :

la copia del certificato di laurea (in formato pdf o jpeg) con riportate la data del conseguimento della laurea e la votazione conseguita;

una presentazione sintetica della propria tesi lunga non più di 3 pagine (in formato word o pdf), formulata secondo lo schema indicato nell’Appendice 1;

una esplicita autorizzazione ad utilizzare i dati forniti ai fini del presente bando (secondo la disciplina prevista dal Dlgs. N.196/2003), nonché a far divulgare, con i mezzi e modi ritenuti più opportuni da PRIMOLA, le tesi che verranno ammesse alla selezione finale oppure a segnalarle ad enti e/o ad imprese che potrebbero risultarne interessati.

Gli allegati di cui sopra potranno anche essere consegnati presso la sede di PRIMOLA ( CasaInComune Piazza Monti 1 48011 Alfonsine - tel 3391844402), negli orari di ricevimento del pubblico (martedì e giovedì dalle 8.30 alle 10.30, domenica mattina dalle 10.30 alle 12.30), sempre entro la data di cui all’ART.3.


ARTICOLO 5

Al fine di selezionare le tesi da premiare, è costituita un’apposita Commissione formata da esperti nominati dagli enti promotori e organizzatori. La Commissione si può avvalere del contributo di professori universitari, non componenti, ove lo ritenga opportuno. La segreteria della Commissione è assunta da PRIMOLA, che ne cura le convocazioni e ne registra gli atti.

La Commissione dopo aver valutato, a suo giudizio insindacabile, le domande regolarmente pervenute, seleziona 5 candidati finalisti per ognuna delle categorie previste, cui sarà richiesto l’invio in tempi definiti dei file (in formato word, excel o pdf) contenenti le tesi di laurea.

Saranno accettate, in via subordinata, e sempre nei termini fissati dalla Commissione, le copie cartacee delle tesi da consegnarsi presso la sede di PRIMOLA di cui all’Art.4.

La Commissione esamina le tesi di laurea presentate dai candidati e nomina, senza possibilità di appello, i due vincitori del concorso “IDEE PER LA PROVINCIA DI RAVENNA”, riservandosi altresì la facoltà di segnalare altri elaborati giudicati meritevoli di menzione speciale e/o di eventuale pubblicazione.


ARTICOLO 6

La proprietà dei files inviati e/o delle copie consegnate per la partecipazione finale al concorso resterà all’organizzazione.

I concorrenti acconsentono all’eventuale pubblicazione delle tesi (anche per estratto) da parte di PRIMOLA e si impegnano a non far valere diritti economici sulla distribuzione al pubblico dei testi presentati. L’organizzazione potrà richiedere agli interessati la partecipazione a titolo gratuito nella definizione della suddetta pubblicazione per la parte che li riguarda.


ARTICOLO 7

I partecipanti al concorso riceveranno comunicazione scritta della data della manifestazione di premiazione.

Dopo il ricevimento della comunicazione, ciascun partecipante dovrà tempestivamente contattare la Segreteria della commissione, presso la sede di PRIMOLA, per confermare la propria partecipazione.

Il premio dovrà essere ritirato personalmente dai vincitori, o loro delegati, durante l’apposita manifestazione che avrà luogo entro la fine del 2019. Il mancato ritiro personale, se non dovuto a cause di forza maggiore, comporta la perdita del premio attribuito.


ARTICOLO 8 

Nel caso in cui non si presentassero candidati, oppure la Commissione giudicatrice ritenesse di non dover assegnare riconoscimenti alle tesi presentate, l’importo complessivo dei premi sarà utilizzato per la successiva edizione del concorso, che verrà adeguatamente pubblicizzata.


APPENDICE 1

La presentazione della tesi di ciascun candidato dovrà essere organizzata secondo i seguenti argomenti in successione :

Autore, titolo, anno accademico, Università e relatore interessati;

Descrizione del tema trattato e del lavoro svolto;

Collegamento all’ambito territoriale della Provincia di Ravenna;

Interesse scientifico dei risultati ottenuti e della loro ricaduta sul territorio;


Possibile ulteriore sviluppo del lavoro svolto;


Eventuali pubblicazioni edite in riferimento alla tesi.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento