giovedì 31 gennaio 2019

Il collegamento tra la Naviglio e la San Vitale

Approvato il progetto definitivo


Il Consiglio comunale di Bagnacavallo ha espresso parere favorevole al “progetto definitivo delle opere di collegamento viario tra la strada provinciale Naviglio e la strada provinciale San Vitale, con contestuale soppressione del passaggio a livello posto al km 17+748 (via Bagnoli superiore) della linea Castelbolognese-Ravenna”. 




Voti favorevoli sono stati espressi dal gruppo del Pd, mentre si sono astenuti Insieme per Bagnacavallo e Lega Nord/Forza Italia.

Sono intervenuti per illustrare il progetto l’ingegner Giovanni Tamburo di Rete Ferroviaria Italian (Gruppo FS Italiane) e l’ingegner Fabio Minghini, capo Area tecnica del Comune di Bagnacavallo.

Il progetto prevede il superamento delle problematiche connesse al passaggio a livello di via Naviglio a Bagnacavallo. Ciò avverrà attraverso la realizzazione di un nuovo tratto di viabilità della lunghezza di circa un chilometro che collegherà – attraverso tre nuove rotatorie e un sottopasso ferroviario nel punto in corrispondenza della via Bagnoli Superiore – la strada provinciale San Vitale con l’area produttiva posta sulla provinciale Naviglio nei pressi della rotonda di immissione sull’A14Dir.

Rispetto alla prima versione del progetto con cui in novembre si è aperta la conferenza di servizi indetta da RFI, sono state apportate soltanto alcune lievi modifiche al tracciato e a una rotatoria per soddisfare le richieste dei proprietari dei terreni che sarà necessario espropriare per poter realizzare le opere previste. Dopo l’approvazione della convenzione attuativa con RFI, Regione e Provincia, avvenuta nel Consiglio comunale del 17 dicembre scorso e nella quale venivano definiti gli aspetti economici dell’opera, che prevede una spesa complessiva di oltre 12 milioni, prosegue così l’iter del progetto che culminerà il 13 febbraio prossimo a Roma con la chiusura della Conferenza di servizi e l’approvazione definitiva.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Eleonora Proni per il «fondamentale progetto studiato per risolvere il grave problema di viabilità che da tempo affligge il territorio comunale e non soltanto. Progetto realizzato grazie alla collaborazione e all’impegno, anche economico, di RFI, Regione e Provincia assieme al Comune».

Ora, in attesa dei lavori, il sindaco ha spiegato che si stanno valutando, assieme alla Provincia e alla Polizia Locale, alcune possibili soluzioni per ridurre il traffico nella zona del passaggio a livello tra le vie San Vitale e Naviglio ed eliminare le situazioni di criticità attualmente in essere.

L’ingegner Tamburo ha anche anticipato quelli che dovrebbero essere i tempi per la realizzazione dell’opera: nel corso del 2019 verrà indetta la gara per l’appalto integrato ed entro la metà del 2020 è previsto l’inizio dei lavori, con conclusione alla fine del 2021.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento