giovedì 10 gennaio 2019

Il mal di testa

Il medico risponde
Il dott.Virgilio Ricci


https://www.pavaglionelugo.net/2019/01/il-mail-di-testa.html

Vediamo oggi quali sono i sintomi delle tre forme di mal di testa.


1) Cefalea muscolo tensiva .E' la forma più frequente , circa l'80% dei casi . Il dolore ha le caratteristiche di una morsa che si distribuisce come un casco su tutta la testa . Si tratta in genere di un dolore moderato , senza vomito . Raramente possono associarsi nausea con intolleranza alla luce e ai suoni .La insorgenza trova fattori favorenti nello stress psichico , negli sforzi di concentrazione , nelle posture protratte , in deficit masticatori , nell'abuso di farmaci . Un elemento importante , che viene poco considerato , è la deprivazione di sonno per lunghi periodi . La cefalea tensiva può avere durata variabile , da minuti a diversi giorni .Può comparire solo qualche giorno al mese (episodica) , puo' essere frequente anche oltre 15 giorni al mese(cronica).

2) Emicrania . La riscontriamo nel 10 -15 % dei casi .La familiarità svolge un ruolo importante .Il dolore è sempre unilaterale (tempia o occhio ) e pulsante , di intensità spesso severa .E' accompagnato da nausea , vomito , fotofobia e fonofobia . Molto spesso l'attacco è preceduto da sintomi vaghi (irritabilità , sonnolenza , depressione , sbadigli )cui segue la cosidetta "aura" (punti luminosi , riduzione del campo visivo , intorpidimento di qualche segmento corporeo) . L'aura precede di circa una ora il vero e proprio dolore . La durata è variabile da alcune ore a alcuni giorni . In questa fase il malato predilige un ambiente .buio e silenzioso . La cessazione dell'attacco si accompagna a diuresi abbondante e sensazione di spossatezza che può durare anche a lungo.

3)Cefalea a grappolo . E' prevalente nel sesso maschile .La familiarità non gioca un ruolo fondamentale come nella emicrania .Viene definita a"grappolo"per la particolare periodicità con cui si manifesta . Si alternano periodi durante i quali compaiono gli attacchi ad altri di assoluto benessere . Il dolore è severissimo o devastante , unilaterale.Viene riferito come trafittivo dentro l'occhio . . Si accompagna , sempre dal lato interessato , a lacrimazione , arrossamento della congiuntiva , edema palpebrale , rinorrea , ptosi palpebrale .La durata può essere fino a tre ore . In questi momenti il malato è in preda ad uno stato di agitazione psicomotoria .Un particolare che caratterizza questa forma è il fatto che esistono chiari fattori scatenanti (alcool , fumo , eccessi alimentari , esposizione al caldo o al freddo , ad esempio ) che però sono tali solo nella fase attiva. Nei periodi di remissione non hanno alcun ruolo.


Virgilio Ricci

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento