martedì 29 gennaio 2019

In pensione la direttrice del Distretto ospedaliero di Lugo e Faenza

“Ha avuto professionalità e umanità in un periodo di riorganizzazione complesso e faticoso”


La giunta dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna nei giorni scorsi, a margine della riunione del Comitato di distretto sanitario ha incontrato in Rocca Marisa Bianchin, direttrice del Distretto ospedaliero di Lugo e Faenza, per porgerle un saluto in vista del suo pensionamento.
“In un periodo di riorganizzazione complesso faticoso, la dottoressa Bianchin ha ricoperto il proprio ruolo non solo con grande professionalità, ma anche con profonda umanità, un atteggiamento mantenuto per affrontare i problemi e le sfide - ha dichiarato il presidente dell’Ucbr Luca Piovaccari -. Nel suo operare vi erano dunque la passione e il senso di responsabilità che deriva dalla consapevolezza di occuparsi della salute delle persone. Come amministratori della Bassa Romagna, ringraziamo Marisa per tutto quello che ha fatto e per come l’ha fatto”.

Marisa Bianchin è psicologa (iscritta al relativo albo dal 1989), ha poi effettuato vari corsi e master in particolare sull'approccio coi minori, ottenendo tra l'altro diploma di psicoterapeuta in sessuologia. Nel corso della sua carriera ha ricoperto vari incarichi, tra cui responsabile del programma di neuropsichiatria infantile dell'Ausl di Ravenna. Dal 2003 è direttore del distretto di Lugo e dal 2016 anche di quello di Faenza.

Numerosi i progetti che ha seguito, tra cui: progetto Bagnacavallo per prevenzione attiva problemi al fegato di persone tra i 30 e i 60 anni (anni 2006-2010); progetto di psicologia ospedaliera dei presidi di Ravenna, Faenza e Lugo; sperimentazione per l'ambito territoriale ravennate del progetto regionale Adina, su presa in carico di donne e minori oggetto di violenza (argomento sul quale la dottoressa ha preso parte a vari tavoli regionali). Ha inoltre partecipato a vari gruppi di lavoro regionali che hanno portato alla stesura di importanti linee guida. Grande attività convegnistica, come organizzatrice o relatrice, specialmente su temi di organizzazione sanitaria e docenze a varie università; decine le pubblicazioni monografiche o con altri autori.

Al momento il ruolo di Marisa Bianchin è ricoperto dalla dottoressa Roberta Mazzoni, direttrice del distretto di Ravenna, in attesa della procedura e conseguente nomina della persona che sostituirà la dottoressa Bianchin.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento