mercoledì 9 gennaio 2019

Roberto Giachetti candidato alla segreteria del Pd

Riceviamo e pubblichiamo


La sala Strocchi di Ravenna si è riempita come rare volte per un evento politico dopo la sconfitta del 4 marzo.


Tante persone, un clima di interesse e curiosità per l’incontro con Roberto Giachetti, che è arrivato con largo anticipo e si è fermato a parlare con i presenti portando, come sa fare, anche momenti divertenti .

Alle 18.30 si è aperta la serata, non con il monologo di presentazione della mozione, ma Roberto Giachetti ha chiesto di rispondere alle domande dei presenti e tutta la serata è proseguita con un dialogo continuo con i presenti.

Tra le tante domande, Roberto ha strappato gli applausi più caldi quando ha sottolineato le motivazioni che hanno spinto lui ed Anna Ascani a candidarsi:

Non rinnegare, nella pur importante correzione di errori fatti, il buon lavoro svolto dal governo del PD, il migliore degli ultimi 30 anni, considerando il coraggio delle tante riforme noi non chiediamo scusa, se non per non aver fatto ancora di più, con l’impegno di lavorare sempre meglio e sempre in quella direzione!

Rimarcare i valori del PD di cui andarne orgogliosi. Il PD deve tornare ad essere un partito che con vocazione maggioritaria, con primarie aperte, e un’unica figura come segretario e candidato alla guida del governo. Se venisse meno uno di questi punti il Pd sarebbe un’altra cosa. Inoltre deve essere organizzato affinchè non ci sia più la possibilità che la minoranza giochi costantemente contro la maggioranza, come è accaduto in questi 5 anni!

Il Pd deve puntare a riconquistare gli elettori e non inseguirne gli umori passeggeri, gli elettori non hanno sempre ragione! Occorrono quindi progetti culturali ed educativi per ridare una coscienza critica ai cittadini affinchè siano in grado di scegliere veramente e fare anche scelte difficili, ma necessarie. Quindi posizionare il PD in una chiara, netta e forte alternativa a questo governo ed al movimento 5 stelle, che sono la peggior destra!

Il comitato provinciale di Ravenna per Giachetti ed Ascani, che ha organizzato l’evento, è composto in gran parte da giovani e donne e sta crescendo tra gli iscritti e i cittadini, senza avere spalle coperte o politici che si siano avvicinati a questa mozione, o forse sta crescendo proprio per questo!

Siamo professionisti e studenti, appassionati con una forte motivazione ed un grande entusiasmo. Abbiamo scelto di vivere il percorso congressuale come un periodo di impegno politico e di attivismo per il nostro paese e la nostra città, condividendo anche un percorso di sinergiche relazioni personali.

Se volete sostenerci o collaborare con noi potete contattare i referenti via Facebook o gli altri social o telefonando ai coordinatori:

Manuela Fantinelli    Antonio Lazzari 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento