mercoledì 2 gennaio 2019

Sempre bellissimo

Eccellenza lughese
Foto di Renzo Favalli



Ce ne sono tanti di bei presepi in giro per l'Italia, per fortuna!.
Ma noi a Lugo abbiamo il nostro, quello della Parrocchia di Santa Maria, la chiamiamo così.

A noi delle Acli ci hanno persino fatto cambiare il regolamento del nostro storico concorso Concorso Presepi Città di Lugo, nato nel 1.964 !

Vincevano sempre loro, li abbiamo dovuti escludere, come si dovrebbe fare per la Juventus, "cacciarli" fuori dalla gara per non annoiare....

Abbiamo dovuto escludere le chiese dal concorso, veramente non solo per questo motivo...


" Il sì più importante della storia

Sono la serva del Signore, avvenga a me ciò che hai detto" (nel presepe).

I nostri sì mancati

I locandieri chiudono le porte delle locande, si chiudono all'accoglienza a Dio. (nel presepe).
Anche per ciascuno di noi c'è una storia di salvezza fatta di sì e di no a Dio.
Troppo spesso però prevalgono i: "Non posso, non oggi".
Il male ha il sopravvento nei nostri sì mancati.



Chiamati ad essere la famiglia di Dio

Maria ci invita a entrare in una nuova relazione con Dio.
Il ruolo di intercessione di Maria iniziato a Cana (nel presepe) si estende a tutti i bisognosi, i poveri, gli emarginati, gli oppressi.



Dopo la sua assunzione al cielo, ella non ha deposto questa missione di salvezza e continua ad ottenerci i dono della salvezza eterna.
E dai santuari mariani si irradia ancora la sua maternità per tutti. (nel presepe).


Come Maria, anche noi, con il nostro sì diamo la possibilità a Gesù di nascere e abitare in noi: così si realizza il noi il Natale di Gesù (nel presepe).


La parrocchia di Santa Maria


Un presepe, quello di quest'anno, dedicato a Maria, una donna, prima ancora che a Gesù.
Bello".


Arrigo Antonellini 

PS  Il furto, sì un furto, chi da anni dedica decine di ore per realizzare questi meravigliosi presepi  ha subito un pesante furto del loro materiale, recuperando poi il tanto tempo perso per l'"incidente", lavorando anche tutta la notte.
Chiese chiuse? No chiese aperte!
Chi è stato vittima del furto: "Se con la chiesa aperta ne entrano trenta, ventinove pregano e uno ruba, il consuntivo è positivo".

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento