venerdì 4 gennaio 2019

Un padre e un figlio nella bufera della guerra

14a puntata 
di Giacomo Casadio

Gigetto è sicuro che tutto andrà bene, rimane ottimista anche in un momento così tragico. Purtroppo la sua storia avrà un finale ben diverso.


Il 13 Febbraio 1945 Luigi Casadio viene trasferito con molti altri prigionieri di guerra, fra cui due amici lughesi Ermete Ballanti e Pompeo Guerrini, in Australia Occidentale a lavorare nella fattoria dei fratelli Durack ad Arrino, nella Contea di Three Springs, un distretto agricolo situato a trecento chilometri a nord di Perth, nell’interno del paese. 


Luigi muore il 23 agosto 1945, a 33 anni meno due giorni, e viene sepolto nella sezione cattolica del cimitero di Three Springs, nella contea di Carnamah, nella tomba n°43. Il padre saprà della fine del figlio solo il 10 ottobre 1946, quasi un anno dopo il tragico evento.

Ho ritrovato soltanto due foglietti che riportano le informazioni riguardanti date e luoghi relativi alla fine di Luigi Casadio.



Gigetto era prigioniero da quattro anni e mezzo e il padre era sicuro di rivederlo perché la guerra sarebbe finita presto, data la superiorità delle potenze alleate.

Bruna viveva sempre a Lugo ma giravano strane voci che la riguardavano, i cui echi scatenarono uno sfogo violento di Celso il 13 novembre 1944 sul suo diario.

“Passerà anche per noi l’ora della distruzione ?...

La popolazione vive in stato di vero e proprio orgasmo; io resto calmo ma penso a premunirmi in qualche modo dal pericolo di eventuali bombardamenti, ma in quale modo?

La nostra casa nel cortile è tutta da muri circondata.

Penso di ripararmi alla meglio in casa; intanto per cominciare, poichè il tempo preme, ho smontato uno dei nostri letti portandolo a pian terreno, dormirò sulla rete metallica nell'angolo della camera del mio Gigetto che non scrive più che sarà di lui?

Lo rivedrò ancora?

Ma lui tanto giovane non deve morire; si, tornerai figlio mio, tornerai.

Che io possa vederti, abbracciarti ancora una volta e poi morire; ma quando ritornerà potrà Egli ancora essere felice?

Ah Bruna; tu sei nefanda e triste; ti fai beffa di un giovane che ti ha molto amata, che ha creduto in te, che ha fede in Te, ma tu sei tanto ingrata, tanto triste da recare il tradimento impudico, il disonore e la menzogna nella nostra casa, nella nostra famiglia che, per quanto povera ha vissuto sempre onoratamente.

Che l'anatema di Dio non [sic !!] cada sopra di te.

Dio, Dio, Dio mio, Padre nostro; salva il nostro Gigetto!”

Della vita di Bruna Fantucci durante gli anni di prigionia di Gigetto non si conosce nulla tranne la reazione incontrollata e accusatoria di Celso, che parla chiaramente di tradimento, disonore e menzogna. Temo che non siano solo sfuriate cieche di un genitore distrutto dalla lontananza del figlio e dal timore che non possa tornare a casa, anche se non ci sono prove delle accuse contro Bruna. Si conoscono storie che hanno travolto famiglie durante quei tragici eventi di guerra e prigionia, specialmente quando non c’era nè un legame di figli capace di tenere uniti i genitori né una larga struttura familiare nella quale si riducessero i rischi di crisi dolorose. 

Per rendere più chiaro il quadro storico delle vicende che sto narrando ripercorro gli eventi degli ultimi anni in modo cronologico:


1940 6 Febbraio - Matrimonio con Bruna Fantucci

10 Giugno - L’Italia entra in guerra

12 Giugno - Partenza di Gigetto per la Libia come volontario

11 Dicembre - Gigetto fatto prigioniero dalle truppe inglesi a Sidi El Barrani (Egitto)

1941 26 Settembre - La famiglia riceve il comunicato ufficiale che Gigetto è prigioniero degli Inglesi

19 Novembre - Primo messaggio dall’India

1942 Lettere da Bombay, Campo n°5

Lettere da Bombay, Campo n°3, Wing n°2

1943 Lettere da Bombay, Campo n°3, Wing n°5

1944 Lettera da Bombay, campo 26/1-B

22 Novembre - Ultimo breve messaggio dall’India indirizzato a Bruna tramite l’Apostolic Delegation (cattolica) di Bangalore

1945 Imbarco da Bombay verso l’Australia come prigioniero di guerra sulla nave americana General Mitchell

13 Febbraio - Sbarco a Melbourne, costa Sud Orientale

24 Febbraio - Trasferimento a Perth, costa Occidentale

28 febbraio - Arrivo a Marrinup, base militare

10 Aprile - Trasferimento ad Arrino, presso Three Springs, nella fattoria dei fratelli Durack, assieme ad altri due lughesi Ermete Ballanti e Pompeo Guerrini

23 Agosto - Morte di Gigetto, due giorni prima di compiere 33 anni

24 Agosto - Cerimonia funebre e sepoltura nel cimitero di Three Springs

1946 Il 10 ottobre il padre Celso e la moglie Bruna ricevono la notizia della morte di Gigetto con data e luogo di sepoltura.

1948 Trascrizione dell’atto di morte senza evidenziarne le cause.

Di Gigetto conosco la storia attraverso la corrispondenza con la famiglia.

Della sua permanenza in Africa Orientale nel 1936/37 conservo le numerose lettere ai genitori.

Della sua prigionia in India so qualcosa attraverso la posta militare.

Della sua vita e morte in Australia non so nulla, non possiedo alcuna documentazione ufficiale.

Decido allora di iniziare la mia indagine.

Partendo dal piccolo foglietto strappato con data e luogo della morte mi affido alla vastità di Internet e mi indirizzo sul sito della Carnamah Historical Society, un’associazione dell’Australia Occidentale che intende mantenere vivo il ricordo degli eventi locali nella contea di Three Springs: https://www.carnamah.com.au/

In quel sito davvero interessante esiste un database contenente moltissime informazioni di ogni genere sugli abitanti della zona negli ultimi due secoli.

Fra i numerosi argomenti ne trovo uno che fa riferimento al cimitero locale THREE SPRINGS GENERAL CEMETERY, REGISTER OF BURIALS (il registro delle sepolture dei defunti). Per curiosità comincio a scorrere l’elenco dei defunti e all’improvviso, con mia grande sorpresa ed emozione, mi appare il nome di Luigi Casadio. 


Alla riga 163 leggo i seguenti dati:

Name Luigi Casadio

P.O.W. PWIX 67603

Age 33 years

Last place of Abode (abitazione) Durack Bros, Arrino

Place of Death Durack Bros, Arrino

Date of Death 23 August 1945

Date of Burial 24-08-45

Name of Person Officiating the Ceremony Father B. Gallagher

Denomination, Grave/Plot Roman Catholic, Plot 43

Name of Undertaker H.E.Thomas

La pagina contiene informazioni sul nome del deceduto, età, luogo e data della morte, data della sepoltura, nome del sacerdote officiante, religione, numero della tomba, nome dell’addetto alla sepoltura.

Il reverendo padre Bryan Gallagher, che condusse la cerimonia funebre di Luigi, rivestirà incarichi importanti nella gerarchia cattolica australiana e avrà un ruolo di rilievo per Gigetto nel suo breve periodo di permanenza nella comunità agricola.

Le notizie aprono un varco sulla morte misteriosa, ma non mi dicono altro, non riportano la causa della morte di Gigetto.

Giacomo Casadio

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento