sabato 9 febbraio 2019

Commemorazione dei martiri delle foibe

Riceviamo da Per la Buona Politica e pubblichiamo 



Il 10 febbraio è il Giorno del Ricordo, data in cui si commemorano i Martiri delle foibe e l’esodo dei profughi giuliani, istriani e dalmati.


L'occupazione jugoslava che a Trieste durò quarantacinque giorni, fu causa non solo del fenomeno delle foibe ma anche delle deportazioni nei campi di concentramento jugoslavi di popolazioni inermi. La popolazione italiana che apparteneva a quella regione fu quasi cancellata e di quell'orrore, per troppo tempo, non si è mantenuto il doveroso ricordo.

Per ricordare le vittime di queste atroci stragi, il Parlamento italiano hai istituito con la legge 30 marzo 2004 numero 92, il Giorno del Ricordo, voluta per non dimenticare quella pagina buia della nostra storia che per troppo tempo è stata ignorata e nascosta.

Purtroppo ancora oggi, c’è chi nega che quel massacro sia mai avvenuto.

Una delegazione dell'Associazione Civica Per La Buona Politica, con in testa il candidato Sindaco, Davide Solaroli, si recherà presso l’area verde di Via Luzi alle ore 11.00 per ricordare le vittime delle foibe con un momento di raccoglimento, di silenzio e di preghiera.

Il Movimento civico Per la Buona Politica è contrario a ogni atteggiamento xenofobo e ogni tipo di manifestazione individuale o collettiva di intolleranza, discriminazione, violenza e ogni altro tentativo organizzato di propagandare forme di totalitarismo e razzismo, che contrastino con il dettato costituzionale, con i diritti civili di libertà, di dignità della persona, di convivenza sociale, di rispetto della legalità e delle leggi dello Stato. Ciò in conformità ai contenuti della "Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Umani".

Associazione Civica
Per la Buona Politica

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento