lunedì 4 febbraio 2019

Sant'Agata celebra la sua patrona

Una settimana ricca di appuntamenti


"La Festa della Patrona è l'occasione per mettere in mostra le tante qualità del nostro paese nei diversi ambiti della vita quotidiana della nostra comunità – spiega il sindaco di Sant’Agata Enea Emiliani -.
Una settimana ricca di eventi legati alla cultura, allo sport e all'aggregazione per i quali voglio ringraziare le tante associazioni e i volontari che si impegnano per dare lustro e una bella immagine di Sant’Agata sul Santerno".

Oggi, lunedì 4 febbraio alle 20 spazio al Galà dello Sport dell’associazionismo e del volontariato santagatese, ospitato dal Palazzetto dello sport. Nel corso dell’iniziativa ci saranno esibizioni sportive e artistiche, oltre al conferimento di riconoscimenti alle associazioni che svolgono attività a Sant’Agata. L’evento è organizzato dalla Asd Romagna Handball.

Domani, martedì 5 febbraio, giorno in cui si celebra Sant’Agata, sono previsti due appuntamenti. Alle 10 “La Patrona in giallo”, laboratorio di lettura per bambini con creazione di un segnalibro nella biblioteca “Loris Ricci Garotti”. Alle 18 verrà celebrata la Messa della Patrona alla presenza del vescovo. Al termine verrà offerto un buffet presso la Sala della Comunità, organizzato dalla parrocchia di Sant’Agata sul Santerno.

Mercoledì 6 febbraio alle 20.30 musica protagonista con Miranda e Simone e l’umorismo di Tiziano Gatta nella Sala della Comunità. L’iniziativa è organizzata dalla Pro Loco. Serata culturale giovedì 7 febbraio. Alle 20.45 il centro sociale Ca di Cuntadèn ospita “S. Agata alla ricerca del suo passato”, con relazioni sulla storia del paese. All’incontro interverranno l’assessore del Comune di Sant’Agata sul Santerno Elisa Sgaravato, Giovanni Baldini, Roberto Ravaglia, Giancarlo Ronchi, Pietro Dalle Vacche e Armanda Capucci. Verranno toccati diversi temi, come il restauro degli Statuti della terra di Sant’Agata, le spoliazioni napoleoniche e i Ricci Curbastro in 28 documenti del XIX secolo donati al Comune e “Fucili e filacce santagatesi nel Risorgimento (1859-1866)”. Durante l’iniziativa saranno esposti al pubblico gli Statuti restaurati. L’appuntamento è organizzato dal Comune con i volontari della biblioteca.

Sabato 9 febbraio alle 11.30 nel parco delle scuole ci sarà l’intitolazione dell’albero dedicato ai nuovi nati del 2018 in occasione di “Benvenuti a S. Agata!”.

Come da tradizione, la piazza Garibaldi, davanti al Municipio, verrà addobbata con ombrelli sospesi, che quest'anno saranno gialli e blu in onore dei colori della bandiera dell'Unione Europea.

Anche l'ambiente sarà protagonista delle celebrazioni: per tutto il mese di febbraio sarà applicato uno sconto doppio per i santagatesi che conferiranno i rifiuti differenziati nell'area “self 24h” della stazione ecologica di via Marcora, fino a esaurimento del budget.

Per ulteriori informazioni contattare il numero 0545 919900 o visitare il sito www.comune.santagatasulsanterno.ra.it.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento