lunedì 11 marzo 2019

Tracce Migranti

Il progetto fotografico di Maurizio Masotti


Nuovi paesaggi umani è il progetto fotografico a cura di Maurizio Masotti che verrà presentato sabato 16 marzo alle 18 presso la Sala Oriani dell’ex convento di San Francesco a Bagnacavallo.





All’incontro, introdotto dal sindaco Eleonora Proni e dagli assessori Enrico Sama e Ada Sangiorgi, interverranno il curatore, Carla Babini e Luca Gambi.

Il progetto si compone dell’omonimo volume e di una mostra fotografica, che a Bagnacavallo sarà visitabile fino a sabato 23 marzo presso l’ex convento.

I testi del volume sono di Carla Babini, Francesco Bernabini, Marina Mannucci, Maurizio Masotti e Paolo Montanari; le fotografie di Luca Gambi e Luciano Nadalini.

Tracce migranti. Nuovi paesaggi umani è un lavoro collettivo, una riflessione basata su esperienze e testimonianze.

«Quando, più di dieci anni fa, Maurizio Masotti e Luca Gambi iniziarono a lavorare al progetto La vita degli altri - scrive Carla Babini nell’introduzione al volume – il tema dell’immigrazione era già da tempo all’attenzione nazionale.

La realtà di Ravenna (e dell’intera Emilia-Romagna) rappresentava un case study di indubbio interesse, ma certamente non era prevedibile, né auspicabile, l’emergenza del fenomeno migratorio e delle politiche europee ad esso collegate. Il periodo di profonda trasformazione demografica, politica e socio-economica che stiamo ancora vivendo ha influito pesantemente sull’approccio culturale al tema dell’identità e dell’appartenenza, con forti ripercussioni in chiave nazionalistica, inasprendo anche in Italia il clima di intolleranza e minando dalle basi l’esistenza stessa dell’unità europea.

Inevitabile dunque, in qualche modo, riprendere oggi il filo della narrazione, coinvolgendo in questo nuovo progetto anche altri compagni di viaggio, portatori di esperienza sul campo, con lo scopo di approfondire la riflessione su un tema di così bruciante attualità.»

La mostra fotografica, a ingresso libero, resterà aperta domenica 17 marzo dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 19 e tutti i restanti giorni fino a sabato 23 dalle 17 alle 19. 

L’ex convento di San Francesco è in via Cadorna 14.

L’iniziativa è in collaborazione con Auser.

Info:  mau.maso@libero.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento