martedì 14 maggio 2019

120 candidati per 16 posti

Sedici posti se Ranalli vincerà....
di Arrigo Antonellini



120 sono tanta casa, un migliaio di voti tra familiari, parenti amici, probabilmente di tanti, la metà dei quali dando la preferenza all'amico voteranno Ranalli e che senza il voto di preferenza o non avrebbero votato o avrebbero votato un altro candidato o candidata a Sindaco?

Certo esiste il voto disgiunto, ma non è certo di dominio corrente.

120 persone, in gran parte persone note per la loro attività, per 16 poltrone in consiglio comunale, se Ranalli sarà il nuovo Sindaco. 

La matematica dice quindi che oltre cento non ce la faranno.

Tutte e 120  scelte dai dirigenti di partito.

Dieci anni fa li scegliemmo noi, con le Primarie, con un grande successo di partecipazione, tanti nuovi ingressi nel Pd di ragazzi poi entrati in Consiglio Comunale dopo aver vinto le primarie e che contribuì a far vincere Cortesi largamente al primo turno. 

Altri tempi, ora sono tornati a decidere loro....

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento