lunedì 6 maggio 2019

A domanda risponde

Risposta del candidato Davide Solaroli a Legambiente “A. Cederna” e Rete Rifiuti Zero



Gent.mo Direttore sono un assiduo lettore di PavaglioneLugo.net, per cui mi è capitato proprio oggi di imbattermi nell'articolo "Chi inquina paga", nel quale erano rivolte domande ai candidati a Sindaco del Comune di Lugo. Le invio la risposta in allegato.

Davide Solaroli 


Aderisco con immediatezza alla proposta rivolta ai candidati sindaci, ma tengo a sottolineare che disapprovo l’intimidazione dell’ultimo capoverso, in quanto i cittadini esprimono il loro voto, e voglio credere che sia così, esprimendo preferenza ad un INSIEME di proposte che ogni lista ha provveduto a delineare, riguardanti le diverse problematiche di una determinata comunità.

I consiglieri Per la Buona Politica, ed io sono uno dei quattro, nei 5 anni di consigliatura 2014-2019 hanno provveduto ad inoltrare al Comune di Lugo e all’Unione dei Comuni una decina di documenti riguardanti la problematica della raccolta dei rifiuti, ponendo interpellanze, proposte e mozioni proprio sulla Tariffa Puntuale. Le risposte sono state sempre insoddisfacenti, parziali o omissive e per semplificazione spesso sono state sintetizzate dall’affermazione “occorre attendere l’esito della gara”. 


Ora la gara europea per l’individuazione del gestore raccolta rifiuti per i prossimi 15 anni è conclusa, il vincitore è stato individuato nell’unico concorrente, ovvero Hera, per cui per i prossimi anni il riferimento organizzativo di tutto il complesso sistema di raccolta dei rifiuti è contenuto nel disciplinare, documento essenziale previsto nella procedura di gara, che io ho provveduto a reperire e a leggere attentamente. È da quella base che, se sarò scelto dai cittadini per amministrare Lugo, occorre partire per far sì che l’organizzazione complessiva sia effettivamente coerente con le esigenze della collettività e con il quadro normativo europeo, nazionale e regionale. 

La Tariffa puntuale è possibile con il porta a porta, ma si implementa con la raccolta stradale attraverso l’utilizzo di contenitori che misurano i rifiuti conferiti. Il passaggio alla tariffa puntuale è obbligatorio entro il 31.12.20, quindi mi impegnerò, fin da subito, a negoziare ai vari tavoli istituzionali, quali il consiglio locale e d’ambito dell’Agenzia Territoriale Regionale Rifiuti (ATERSIR), un efficace ed efficiente modello di raccolta rifiuti che, assicuro, avrò discusso con i cittadini e le imprese per una condivisione partecipata delle sue linee d’intervento.

Infatti, le modalità di misurazione della quantità di rifiuti conferiti possono avvenire con diverse modalità. 

Il gestore ci proporrà uno o più sistemi, gli utenti li sperimenteranno e sarà compito della Amministrazione Comunale intervenire in modo propositivo nei confronti di chi esplica il servizio per modificare, se ritenuto necessario, una decisione reputata inadeguata o insoddisfacente. Nel prossimo biennio dovremo affrontare diverse sfide orientate alla minor produzione di rifiuti, all’aumento delle percentuali di riciclaggio degli stessi, alla minimale percentuale dei residuati da conferire in discarica o termovalorizzatore. 

Assicuro un monitoraggio serrato e costante delle varie fasi del processo, con particolare attenzione ai costi che ne deriveranno e che dovranno essere sostenuti dall’utenza. Le fasi di controllo gestionali sono già possibili con specifici applicativi già in uso da parte di gestori e comuni, per cui periodicamente risulta fattibile quantificare la spesa per apportare, eventualmente, alcuni correttivi.

Allego alla presente dichiarazione un volantino che l’Associazione Per la Buona Politica sta diffondendo da alcuni giorni tra i cittadini per far conoscere le proprie proposte sul tema Rifiuti.

Davide SOLAROLI Candidato Sindaco PER LA BUONA POLITICA – LEGA – UNITI PER LUGO

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento