sabato 18 maggio 2019

Il candidato Ranalli a Voltana

Riceviamo e pubblichiamo



Davide Ranalli, Valeria Monti, Fabrizio Casamento, il segretario del Partito Democratico del circolo di Voltana Carlo Monti e il candidato al consiglio comunale Enrico Marangoni, si sono recati in visita ai cantieri aperti a Voltana per i quali sono stati investiti oltre 2 milioni di euro.
In via Traversagno procedono i lavori di gessificazione della sede stradale, già avvenuta per alcune centinaia di metri nel primo tratto; inoltre, in prossimità della via Mazzola, si sono praticamente concluse le opere di traslazione del canale consortile ed interramento del precedente corso d’acqua davanti alle abitazioni; infine, si stanno realizzando gli scavi destinati alle condotte del gas, dell’acquedotto e della rete telefonica. I lavori procedono nel pieno rispetto del programma convenuto, essendosi interrotti per la sola settimana nella quale si sono verificate le copiose precipitazioni meteorologiche.

Davide Ranalli si è inoltre recato nell’altro cantiere di via Pastorella, nel quale si stanno svolgendo i lavori per la realizzazione del nuovo acquedotto, di tutti gli altri sotto-servizi e del manto stradale. Mentre, dal punto di vista della sicurezza idraulica, si sta intervenendo altresì sulle proprietà private al fine di regolare in maniera efficace il deflusso delle acque meteoriche. “Un’altra mattinata passata a contatto con le persone – ha dichiarato Davide Ranalli -. Voltana grazie a questi importanti interventi si sta trasformando: per noi la realizzazione di queste opere cambierà il volto della frazione”.

Nella stessa mattinata il candidato sindaco Davide Ranalli si è recato in visita alla “Co.ma.car”, una delle più importanti aziende del comune. “Mi ha fatto piacere riscontrare che questa realtà produttiva, nel cuore di Voltana, abbia realizzato nel corso degli ultimi anni importantissimi investimenti – ha sottolineato Ranalli -. A dimostrazione che nelle nostre frazioni lo spirito e il coraggio della cooperazione continuano ad essere un elemento trainante per il rilancio economico e sociale delle nostre comunità”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento