sabato 15 giugno 2019

Anche all’ITP Stoppa di Lugo il pc del gruppo Hera

Riceviamo e pubblichiamo

Economia circolare ed educazione ambientale si incontrano tra i banchi delle scuole.


Dei 60 computer della multiutility, non più utilizzati ma ancora in buono stato, sei sono stati donati agli studenti dell’ITIS Baldini e del Liceo Oriani di Ravenna e dell’ITP Stoppa di Lugo che sono arrivati in finale al concorso “Click Day”.

Sono passate poche settimane dalla conclusione delle attività di un pozzo di scienza, il progetto di educazione ambientale promosso dal Gruppo Hera che ha coinvolto con laboratori, workshop e concorsi a premi oltre 22 mila studenti del territorio emiliano-romagnolo, di cui quasi 3000 appartenenti a 108 classi di 8 scuole del ravennate. Ora è tempo di premi. La multiutility, attraverso la propria società di telecomunicazioni Acantho, ha destinato 60 computer alle classi finaliste nel concorso “Click Day”, che si è svolto a chiusura del progetto didattico un pozzo di scienza.

Tra le 30 classi finaliste sul territorio, 3 appartengono a istituti superiori della provincia di Ravenna: precisamente all’ITIS N. Baldini e al Liceo Oriani di Ravenna, e all’Istituto Tecnico Professionale Stoppa di Lugo. Gli studenti si sono distinti in velocità e capacità in una sfida tutta digitale focalizzata sui temi ambientali trattati durante il percorso didattico: così si sono aggiudicati in dono 6 pc (2 per ogni classe).

L’iniziativa mette al centro l’attenzione di Hera per il tema del riuso di beni, centrale nell’ottica della transizione verso un’economia circolare e sostenibile. Alle scuole, infatti, verranno donati i pc usati dalla multiutility, fissi e portatili, ma ancora in buono stato: così si riduce la produzione e lo smaltimento di Raee (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) e allo stesso tempo si fornisce un sostegno alle scuole portando nelle aule strumenti ancora funzionanti e utilizzabili per finalità didattiche.

Monica Guidi
Hera S.p.A.
www.gruppohera.it
monica.guidi@gruppohera.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento