giovedì 27 giugno 2019

Argentina e Africa protagonisti dell'apertura di Popoli

Parte l'XI edizione del Popoli Pop Cult Festival 


Bagnara è pronta a ospitare la prima serata, oggi giovedi 27 giugno, dell'XI edizione del Popoli Pop Cult Festival dedicata all'India, alla sua magia e alle sue molteplici suggestioni.



La manifestazione aprirà ufficialmente con la presentazione del Festival durante l'incontro organizzato alle ore 19,30 di oggi giugno nel cortile della Rocca Sforzesca. 

A fianco del Sindaco di Bagnara e coordinatore generale del Festival, Riccardo Francone e del Direttore Artistico, Massimo Bellotti, ci saranno il consigliere regionale Mirko Bagnari e il funzionario regionale per politiche Pace e Diritti Umani, Luca De Pietri.

Al termine dell'incontro sarà inaugurata la mostra principale della manifestazione, allestita nella sala consigliare della Rocca Sforzesca, “Passaggio in India" dedicata alle immagini scattate dal fotografo Franco Ferretti durante i viaggi affrontati nel continente indiano. 

In contemporanea, negli spazi della biblioteca del Torrioncello sarà allestita la mostra "Mahatma Gandhi: 150 anni dalla nascita", organizzata dall’Unione Induista Italiana – SanatanaDharmaSamgha. Fanno da cornice la mostra "Umano", rassegna delle opere del pittore e scultore azerbaigiano Elay Adam, allestita presso la sala Sant’Apollinare, in piazza 4 Novembre e la galleria a cielo aperto di Via Roma che si trasformerà, per la durata del Festival, nella “Via degli Artisti”.

A partire dalle ore 21,30 il Festival sarà pronto ad accogliere i visitatori con tre spettacoli. 

Il gruppo argentino Farias, rivelazione dell'edizione 2009 di XFactor, intonerà dal palcoscenico di Piazza Marconi le note delle musiche tipiche della Patagonia e dell'Argentina. 

La Rocca Sforzesca sarà sede della creatività dei Buskers che convergeranno per offrire al pubblico la loro arte mentre all'ex Lavatoio imperverseranno i ritmi africani proposti dal percussionista del maestro senegalese Abdou Mbaye. 

In Via Bacchi la rassegna "Djs dal mondo" esordirà con "Welcome to India", gradito ritorno di DJ AeryRaju, protagonista degli Holi Festival, la Festa dei Coloridi tradizione indiana. Il Dj set sarà dedicato ai ritmi Bollywood e panjabi a partire dalle ore 21.

Per i più piccoli ci sarà il laboratorio artistico "Mandala, Arte Dell'anima, a partire dalle ore 20,30 nei Giardini della Rocca.

Gli stand gastronomici presenti al Festival saranno quest'anno 24, uno in più rispetto allo scorso anno. 

Fra le novità assolute ci saranno gli stand di Indonesia, Marocco, Mongolia, Pakistan,oltre alle crepes francesi. 

Ruolo speciale ricopre ovviamente l’India, cui spetta il compito di rappresentare la gastronomia della nazione titolare del focus 2019. 

Le altre cucine rappresentate saranno quelle di Albania, Angola, Argentina, Brasile, Camerun, Cuba, Repubblica Dominicana, Filippine, Grecia, Messico, Perù, Romania, Spagna, Thailandia, Germania, Venezuela,Vietnam.

Il Festival prosegue domani venerdì 28 giugno, con lo spettacolo "Passaggio in India" ed i concerti dei “KhukhMongol" e dei "The troubles notes". Alle ore 21, sul palcoscenico di Piazza Marconi, sarà consegnato il Premio Popoli al prof. Andrea Segrè, docente universitario e presidente della Fondazione Fico e del CAAB Bologna, fondatore di Last Minute Market e della campagna Spreco Zero.

Per i visitatori, è disponibile un servizio di bus navetta gratuito a collegamento con l'area parcheggi situata a 800 metri dal centro storico. 

Info: www.popolipopcultfestival.com. Seguici anche su FB e Twitter

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento