sabato 29 giugno 2019

La mancata sicurezza

L’Amministrazione Comunale sia punto di riferimento per i cittadini 
di Silvano Verlicchi

A Lugo città e frazioni, furti, truffe, e scippi sono in aumento, mentre preoccupano lo spaccio di droga e il degrado.
L’amministrazione ha spesso negato l’esistenza dei problemi parlando di errata percezione dei cittadini. Oltre che falso, è irrispettoso, nei confronti della comunità.

Anche in questo periodo, l’Amministrazione latita e non rilascia dichiarazioni, nonostante la stampa locale riporti numerosi episodi di furti e ladrocini sul nostro territorio.

Per la Buona Politica propone, ancora una volta, di dare attuazione alle norme legislative vigenti che affidano un ruolo di maggior rilievo ai sindaci sui temi della sicurezza urbana, quali, ad esempio, specifiche ordinanze mirate alla prevenzione e controllo del territorio; di investire in videosorveglianza attingendo, qualora possibile, alle risorse allo scopo, dedicate da Stato e Regione; valorizzare i Gruppi di controllo di vicinato; potenziare gli organici della Polizia Locale come previsto dal Decreto Sicurezza.

Legalità e certezza di poter vivere sicuri nel proprio territorio, in particolare all’interno della propria abitazione, sono alcuni dei pilastri su cui si basa la qualità della vita di una comunità.

In questi anni, i lughesi stanno facendo i conti con fenomeni di criminalità e degrado urbano sempre più frequenti e aggressivi che minano la sicurezza della comunità e sono alla base di un disagio diffuso.

Nella città di Lugo e nelle frazioni, i reati predatori, come i furti nelle abitazioni, negli esercizi e nelle attività produttive, le truffe e gli scippi, oltre a risultare superiori alla media nazionale, non accennano a diminuire. Preoccupante risulta inoltre la diffusione dello spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto per le tragiche ricadute sociali a esse connesse.

L’atteggiamento tenuto dall’Amministrazione Comunale in questi anni dovrà cambiare ! Infatti ha spesso minimizzato l’esistenza dei problemi, derubricandoli a errata percezione dei cittadini. Dal nostro punto di vista il Comune deve essere punto di riferimento per i concittadini che agiscono seguendo la coscienza, il senso del dovere e un’alta tensione morale. Ritrarsi dalle responsabilità affidate dalle leggi, sottovalutare i fenomeni di delinquenza, non può essere considerato un comportamento neutrale. Al contrario, costituisce un concreto aiuto all’illegalità e a chi la coltiva. Decisivo è il coinvolgimento attivo della società economica-civile, in grado di produrre una rete di protezione essenziale in aggiunta a quella che lo Stato assicura a ogni cittadino.

Ai fini della prevenzione, la sicurezza urbana passa anche tramite l’eliminazione del degrado (urbano e sociale) oltre che attraverso interventi pubblici orientati all’eliminazione e/o riduzione delle vulnerabilità strutturali, ambientali, comportamentali e situazionali, con conseguente incentivo alla frequentazione dei luoghi e degli spazi pubblici da parte dei residenti.

Per ripristinare legalità e sicurezza, pertanto, Per la Buona Politica ripropone, con convinzione, i propri suggerimenti: servono volontà politica e iniziative concrete e coordinate, per affrontare questa “nuova” ondata di mancanza di sicurezza.

Applicare i nuovi poteri conferiti ai Sindaci in materia di prevenzione e controllo del territorio. 

Ottimizzare l’impiego degli agenti di Polizia Locale, riorganizzando le funzioni per ottenere una maggiore presenza degli operatori sul territorio.

Aumentare gli investimenti in videosorveglianza, al fine di creare una rete diffusa di telecamere e varchi di controllo in città e nelle frazioni che oggi quasi tutte ne sono prive.

Valorizzare i Gruppi di Controllo di Vicinato, sviluppare incontri periodici di formazione – informazione nei confronti della cittadinanza per una maggiore cultura alla prevenzione ed eliminazione delle vulnerabilità, anche tramite l’azione sussidiaria delle associazioni di volontariato che collaborano con Istituzioni e Autorità preposte, così come previsto da normativa costituzionale (art. 118 Cost.), nazionale (D. Lgs. n° 117/2017 e L. n° 48/2017 e s.m.i.) ed europea (Direttiva n° 29/2012).

Promuovere la diffusione di forme collettive di assicurazione contro i furti in abitazione e nelle proprietà.

Promuovere e valorizzare il ruolo degli assistenti civici.

Silvano Verlicchi, Consigliere Comunale Per la Buona Politica Lugo

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento