venerdì 7 giugno 2019

Toghe sporche si allarga lo scandalo al Csm

A reprimere la corruzione pensa la Magistratura?


In qualcosa bisognerà pur avere fiducia se siamo uno Stato, un popolo che stia insieme in modo organizzato.

Nella politica? Litigano di brutto persino tra alleati, figuriamoci tra maggioranza e minoranza.

Nelle Istituzioni? Centinaia di amministratori sotto inchiesta, in carcere (Formigoni, Berlusconi condannato ai servizi sociali...)

Nelle Forze dell'Ordine? (Hanno picchiato?)

Nella Giustizia? (Sentenze ribaltate, innocenti in galera, lo scandalo del Csm)

Mai fare di un erba un fascio, ma così diventa sempre più difficile....

Fa un certo effetto  sapere di un membro del Consiglio SUPERIORE della Magistratura interrogato per ore da un giovane PM, pressato, "torturato" mentalmente perchè confessi, difeso da un avvocato verso le leggi dello Stato.
Come sempre ha ragione Papa Francesco, abbiamo bisogno più che mai che ci guidi, governi chi semina speranza e non odio.

E presto, i nostri figli, i nostri nipoti crescono in fretta a capiscono sempre di più, si guardano attorno....

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento