venerdì 5 luglio 2019

Salvataggio nelle acque territoriali della Libia da Alex Mediterranea

La ONG: " Felici di aver strappato 54 vite umane all'inferno della Libia ma ora serve subito un porto sicuro"
di Giovanni D'Agata

Tutti salvati i 54 migranti da "Alex Mediterranea", tra le quali 3 donne incinte e 4 bambini, che si trovavano a bordo di un gommone al largo della Libia.



La barca a vela Alex Mediterranea ora chiede un porto sicuro. 

"Siamo enormemente felici di aver strappato 54 vite umane all'inferno della Libia. Adesso serve subito un porto sicuro". 

Lo scrive l'ong Mediterranea in un tweet, annunciando di aver salvato i migranti in difficoltà avvistati su un gommone in zona Sar libica. 

Tutti i 54 naufraghi, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si trovano adesso a bordo della Alex. Tra loro 11 donne, tre delle quali sono incinte, e 4 bambini. La motovedetta libica è arrivata tardi, prima ha intimato l'alt, poi si è allontanata dalla scena".

Giovanni D’AGATA

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento