venerdì 9 agosto 2019

Cervia Città Giardino

L’aiuola di Bagnacavallo


Il sindaco di Bagnacavallo Eleonora Proni e l’assessore all’Ambiente Caterina Corzani hanno visitato a Milano Marittima l’aiuola Bagnacavallo in compagnia di Renato Baldassarri, ideatore e realizzatore del progetto assieme a Marion Berauer e a un gruppo di giovani.



L’aiuola dedicata a Bagnacavallo è ospitata anche quest’anno presso la rotonda Cadorna nell’ambito di Cervia Città Giardino - Maggio in fiore, la mostra d’arte floreale a cielo aperto più grande d’Europa che riunisce oltre sessanta realtà continentali e di oltreoceano.

Sviluppata all’insegna del motto Fate l’amore non la guerra - Un'aiuola per la pace, l’area verde dedicata a Bagnacavallo presenta una raffigurazione di Piazza Nuova accanto al simbolo della pace di Gerald Holtom realizzato in acciaio corten.

Ci sono poi felci, conifere nane e nandine, un albero di Catalpa bungei, Impatiens rosse e fioriture bianche di Salvia, Gaura, Dalie, Impatiens, Begonie e diverse altre fioriture annuali. Nell’aiuola è presente inoltre l’Hotel degli insetti che negli anni ha aumentato la sua attrattività per api e vespe solitarie, che l’hanno intensamente colonizzato trovandovi il luogo ideale per la loro riproduzione.

La visita è stata anche l’occasione per un ricordo dello storico curatore della manifestazione Riccardo Todoli, venuto a mancare lo scorso anno, al quale è intitolata l’attuale edizione di Cervia Città Giardino, giunta al quarantasettesimo anno. Sempre nella rotonda Cadorna c’è un’opera, costruita in materiale di recupero e riciclo da Renato Mancini, a lui dedicata.

Tutti i giardini si potranno ammirare fino all’autunno.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento