sabato 31 agosto 2019

Il trofeo Romplast

Il ravennate Vianello ferma la corsa del baby di casa Cinotti



Davide Della Tommasina-Lorenzo Brunetti e Michele Vianello-Fabio Mercuri: sono le due sfide, in programma nella serata di oggi sabato 31 agosto, che designano i nomi di chi si contenderà poi domani, Domenica sera il 16° Trofeo Oremplast, torneo Open maschile con montepremi di 2000 euro giunto al gran finale sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda, con una nutrita presenza di pubblico per tutta la settimana.
Tre dei quattro giocatori più accreditati hanno dunque tenuto fede al loro ruolo e raggiunto il penultimo atto. In particolare Della Tommasina, 2.2 toscano che difende i colori dello Sporting Club Sassuolo dividendosi fra circuito internazionale e tornei Open, numero 1 del seeding, dopo aver esordito negli ottavi sbarazzandosi con un doppio 6-2 di Lorenzo Monti (2.5, Villa Carpena Forlì) ha superato nei quarti per 6-3 2-6 6-4 Jacopo Calvani (2.4, Amici del Tennis Ronchi), che al terzo turno aveva imposto l’alt a Jacopo Bilardo, under 16 del club organizzatore.

E’ stato capace di raggiungere i quarti di finale, invece, l’altro baby targato Ct Massa Lombarda, vale a dire Marco Cinotti, classificato 2.7, facendosi largo a suon di “positivi”: dopo il 6-4 6-1 rifilato al secondo turno ad Edoardo Ludovico Truffelli (2.6, Ct Bologna) e il forfait di Giacomo Botticelli (2.4, Ct Cesena), il ragazzo che esordirà ad ottobre in serie A1 nel team capitanato da Michele Montalbini ha sconfitto negli ottavi per 6-1 4-6 6-4 Andrea Rondoni (2.4, Ct Cesena), prima di trovare semaforo rosso con Michele Vianello (6-1 6-1 lo score), a cui il giudice arbitro Roberto Montesi aveva assegnato la seconda testa di serie.

Il 18enne ravennate, tesserato per lo Sporting Club Sassuolo, ha confermato di valere molto di più dell’attuale classifica di 2.4, come aveva già mostrato nel corso dell’estate conquistando il titolo in alcuni Open romagnoli. Tra Vianello e il match clou del 16° Trofeo Oremplast c’è il bolognese Fabio Mercuri (2.4), che dopo aver avuto via

libera negli ottavi per il ritiro sul 5-1 in suo favore di Alessio De Bernardis (2.4, Ct Massa Lombarda), numero 6 del seeding, ha superato per 6-3 6-4 Noah Perfetti (2.5, Tennis Club Faenza), bravo in precedenza a sgambettare in rimonta, per 2-6 6-0 6-1, Andrea Di Meo (2.4, Amici del Tennis Ronchi), terza forza del tabellone.

Per quanto riguarda Lorenzo Brunetti (2.4, Ct Cesena), quarta testa di serie, tre anni fa in grado di raggiungere la finale su questi campi, negli ottavi è stato costretto al terzo set per domare 6-1 4-6 6-3 un sempre combattivo Ronnj Capra (2.6), maestro che segue il settore agonistico proprio del club organizzatore, poi ha staccato il pass per le semifinali senza sudare per il forfait di Cristiano Russo (2.4, Tc Sardegna), numero 5 del seeding.

“Ancora una volta il torneo si è dimostrato di alto livello tecnico – sottolinea il presidente Fulvio Campomori – mettendo in luce, come già in altre occasioni, alcuni giovani davvero interessanti, apprezzati dai tanti appassionati che stanno affollando il nostro circolo in questi giorni. E’ il caso di Vianello, che ha dimostrato notevoli qualità, ma anche del nostro Marco Cinotti, classe 2004, capace di spingersi fino ai quarti di finale con alcuni ‘positivi’. Un risultato che lascia ben sperare in vista del campionato di serie A1 che lui e il coetaneo Jacopo Bilardo affronteranno per la prima volta”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento