venerdì 6 settembre 2019

Il Governo più a sinistra

A un passo dal baratro
di Arrigo Antonellini


Se il governo, il governo più giovane della nostra Repubblica, avrà la fiducia (??), sarà anche il primo a non avere un'opposizione alla sua sinistra.

E  veniamo da un'eternità ben 14 mesi, di governo di Salvini, il più a destra.

Un Salvini che oltre a questo ci ha sorpreso per le sue difficoltà a pensare, ragionare, valutare, facendoci un regalo assolutamente insperato.

Regalandoci anche, già in Parlamento quando Conte si è presentato, la scena della massima umiliazione, "No  ho scherzato, ritiro la sfiducia"!??

Ma in che mani eravamo?

Non sarà un caso che i cugini europeo ci guardassero storto, che lo spread fosse giustamente alto: come fai a fidarti di questo qui per i loro soldi con cui ci coprono il nostro, di debito.

Ma destra o sinistra che ce ne frega a noi?

Certo ci interessa che la spread intanto, in pochi giorni, ci abbia fatto risparmiare denaro, ci interessa che la maggioranza dell'Europa ora  ci guardi ora con rispetto,  ma ci interessa soprattutto cosa faranno ora questi, vedremo.... 

Personalmente Penso Positivo.

Arrigo Antonellini 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento