mercoledì 18 settembre 2019

Italia Viva ?

E se si sbaglia? Non sarebbe la prima volta
Capita spesso di sbagliare quando si fa qualcosa pensando anche a se stessi, al proprio ego piuttosto che solo al bene del prossimo.

"Nel PD mi consideravano un estraneo", sembra questo il vero motivo della sua scelta, ti sentivi poco considerato? Devi essere, hai bisogno di essere importante? Non ti hanno dato, al tuo gruppo, ai tuoi fedeli, a quelli che invece ti dicono di essere importante, poltrone, ruoli?

"Lo faccio per allargare la maggioranza", dice.

Chissà magari qualche parlamentare potrebbe essere, speriamo sia vero, ma ciò che conta in democrazia sono i voti del popolo sovrano. Non penso proprio che i suoi voti più quelli del PD, supereranno quelli che avrebbe avuto il PD senza questa ennesima cazzata di una nuova spaccatura della sinistra.

Non è forse vero che il peso della sinistra nell'azione di questo governo risulterà indebolito con Di Maio che si rapporterà con due gruppi parlamentari ancora più piccoli rispetto al suo?

L'ascolto degli altri, del prossimo, di ciò che pensano gli altri, le loro "suppliche" di non farlo non pesano nulla??

Non è il parere dei tuoi nemici politici ma di quelli che ti hanno fatto grande, consentendoti addirittura di guidare contemporaneamente sia il partito che il governo, un filo di gratitudine per loro no?

Arrigo Antonellini

PS  Noi comunque la sua foto non la rimettiamo, non è che sia contento ora di essere di nuovo al centro della scena?

Fatti miei. Intanto lui straccia la tessera del Pd e io l'ho richiesta , e pensare che ero renziano della prima ora del "Renzi rottamatore" 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento