giovedì 19 settembre 2019

Le creazioni della sarta Luisa Gagliardi

A Massa Lombarda
Le creazioni della sarta massese Luisa Gagliardi protagoniste della mostra “Una vita da sarta” alla Sala del Carmine di Massa Lombarda (via Rustici 2). L’esposizione inaugura domani, venerdì 20 settembre alle 19 e rimarrà aperta fino al 6 ottobre.
L’esposizione raccoglie capi e accessori per ripercorrere la storia della moda massese dagli anni ’50 a oggi e diventa il racconto di una vita animata dall’amore per questo antico mestiere. 

Luisa Gagliardi con le sue creazioni ha vestito gran parte delle signore dell’alta società del paese per più di cinquant’anni. Classe 1928, iniziò fin da bambina ad approcciarsi alla macchina da cucire aiutando la sorella Gina, di 15 anni più grande, nel laboratorio di sartoria dove lavorava. 

Fu solo al termine della Seconda guerra mondiale che questa passione per il cucito si trasformò in un vero e proprio mestiere e la portò, non solo a essere considerata un delle migliori sarte di Massa Lombarda, ma anche a trasformare il suo laboratorio in una vera e propria scuola di sartoria dove poter tramandare la professione. 

Gli anni ’60 e ’70 erano anni in cui le feste del Paese diventavano veri e propri eventi in cui sfoggiare ogni volta un abito nuovo e unico e le ragazze facevano la fila davanti alla sartoria di Luisa che con la sua creativa manualità riusciva sempre a soddisfare ogni tipo di richiesta. 

Da quel laboratorio non uscivano semplici abiti ma pezzi unici e preziosi che la stessa Luisa curava nei minimi dettagli dall’inizio alla fine, dalla scelta del tessuto al bozzetto, fino al cartamodello, seguendo con estrema sensibilità i desideri delle clienti che con occhi sognanti le davano indicazioni sull’abito tanto desiderato.

La mostra nasce dal desiderio della famiglia di ricordare Luisa a un anno dalla scomparsa, regalando alla città un spaccato della vita e della società massese a partire dagli anni ‘50, ricreandone l’atmosfera con gli abiti originali, gli accessori e i bozzetti.

L’esposizione, a ingresso libero, è realizzata in collaborazione con il Comune di Massa Lombarda, Archivi Mazzini e Wasp. La mostra rimarrà aperta fino al 6 ottobre e sarà visitabile dal venerdì alla domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Per ulteriori informazioni, contattare l’Urp di Massa Lombarda al numero 0545 985890 o alla mail urp@comune.massalombarda.ra.it.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento