mercoledì 30 ottobre 2019

A Conselice approvato l’adeguamento all’Addizionale Irpef

Previsto un maggior introito di circa 225 mila euro


Il Consiglio comunale di Conselice ha approvato l’Addizionale Irpef: che, a partire dal 2020, passerà dallo 0,6 allo 0,8 per cento.

Nella stessa delibera, si alza a 10 mila euro (contro gli 8 mila attuali) il reddito minimo di chi dovrà pagare l’addizionale: i cittadini con un imponibile inferiore saranno dunque esentati dal pagamento.

A seguito di queste modifiche, il maggior gettito previsto dall’Addizionale sarà di circa 226 mila euro: l’incasso stimato per il 2020 sarà infatti di 963 mila euro, a fronte del precedente importo, che era di 737 mila euro.

“A differenza di quanto concerne molti altri Comuni anche vicini a noi, a Conselice l’attuale Addizionale e i limiti di reddito per l’esenzione erano rimasti immutati da moltissimi anni – dichiara il sindaco, Paola Pula – nonostante il progressivo aumento delle spese sociali in capo all’Amministrazione.

Abbiamo dunque deciso di definire questo adeguamento, che ci porta in linea con la media delle altre comunità romagnole, per garantire una maggiore disponibilità di risorse che verranno investite in operazioni che riteniamo fondamentali per il benessere della nostra comunità. 


Mi riferisco ai servizi di pre e post scuola, agli asili nido, ai servizi per la non autosufficienza e alle altre misure nei confronti delle persone e dei nuclei fragili. Parte poi del gettito ci permetterà di effettuare diversi investimenti relativi soprattutto alla manutenzione del patrimonio, in particolare delle strade: con un progetto di oltre 1 milione e centomila euro di rifacimenti di asfaltature e per la realizzazione di alcuni percorsi ciclo-pedonali a servizio delle scuole”.

Ufficio stampa: coop. Aleph (Alberto Mazzotti, 338 8556129)

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento