venerdì 11 ottobre 2019

Appello per il popolo siriano

Riceviamo e condividendo pubblichiamo


Il popolo siriano è abbandonato al destino che nessun Dio ha deciso, ma un violento dittatore, Erdogan, che l'indifferenza occidentale ha favorito.


I diversi comunicati di condanna dei leader occidentali sono atti dovuti cui non viene fatto seguire nulla. 

Erdogan può agire in modo indisturbato, i suoi comunicati sono irridenti e inaccettabili come quello in cui sostiene che le forze militari non hanno colpito i civili perché i loro obiettivi sono i terroristi. 

La realtà è un'altra, la Turchia sta colpendo un popolo, ennesima violenza contro una popolazione inerme che in questi anni ha visto le grandi potenze esportare la guerra sul suo territorio. 

E l'Europa che fa? L'embargo contro il popolo siriano, e non contro Erdogan!

Siamo rimasti noi, la gente gente, a difendere il popolo siriano, noi uomini e donne che sappiamo quanto vale la vita di ogni essere umano. 

Noi oggi contro i nostri governi e la loro colpevole ipocrisia vogliamo alzare la voce e gridare BASTA LA GUERRA IN SIRIA!. 

Se ne vadano i potenti e lascino al popolo siriano il diritto di ricostruire il loro paese. *Noi toglieremo l'embargo e daremo una mano al popolo* .

Gridiamo con tutta la voce che abbiamo, Dio ci ascolterà, e chissà che vi sia qualche uomo della politica internazionale che finalmente si muova!

Gianni Mereghetti

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento