mercoledì 23 ottobre 2019

Conselice caso di studio per la ricerca sui cambiamenti climatici

Riceviamo e pubblichiamo

Il Comune di Conselice è stato scelto nell’ambito del progetto europeo CRISI-ADAPT II (Climate Risk Information for SupportIng ADAptation Planning and operaTion), finanziato dall’Istituto Europeo per l’Innovazione e la Tecnologia, come territorio di analisi e sperimentazione all’interno del programma di azione per il clima denominato Climate-Kic e dedicato agli InnovationDemonstrators.
Obiettivo del progetto è monitorare e migliorare la pianificazione dell’adattamento attraverso l’implementazione e la convalida in tempo reale dei pericoli naturali legati al clima in base a previsioni stagionali e di breve termine.

In tale contesto, Conselice rientra nello studio come caso di test e sperimentazione degli effetti dei cambiamenti climatici e di analisi della capacità di resilienza del territorio.

Inaugurato con il meeting internazionale di avvio a Siviglia (Spagna) il 30 settembre scorso, il progetto vede una compagine nutrita di partner europei tra Università e centri di ricerca, coordinati dalla Climate Research Fundation; tra i partner italiani Nomisma Energia. Nei prossimi due anni si prevede la realizzazione di sei diversi workshops internazionali, di cui uno sarà ospitato a Conselice nel 2021.

Parole di apprezzamento arrivano dal Sindaco di Conselice Paola Pula, referente per le politiche ambientali dell’Unione della Bassa Romagna: “È una grande soddisfazione per il nostro territorio entrare a far parte di un progetto europeo ambizioso e promettente dal punto di vista scientifico. Credo che la consapevolezza sui cambiamenti climatici stia aumentando sempre di più, soprattutto tra i giovani, e che anche le piccole realtà territoriali come la nostra possano diventare esempio per costruire e promuovere modelli e comportamenti finalizzati a preservare le risorse del Pianeta”. 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento