lunedì 7 ottobre 2019

Gli immigrati delinquono di più

Facciamo i confronti giusti



Il 30 per cento dei reati è compito da stranieri, ma sono "solo" il 10 per cento della popolazione

I confronti giusti non sono quelli tra il numero degli autori dei reati  italiani e di quelli stranieri, ma quelli tra gli italiani poveri e gli stranieri.

E' noto che sia la povertà la prima motivazione dei furti, degli scippi, delle rapine, del traffico e del consumo di droga. 

Difficile che il novanta per cento degli italiani benestanti compiano reati.  

Poi molti sono gli immigrati che delinquono, compiono reati, sulle norme  del diritto alla residenza, i figli di via, specie dopo le norme volute dal governo Bossi-Salvini.

Ovvio che nella politica dell'accoglienza si debba prendere atto che aumentiamo in Italia il numero di coloro che non godono di un lavoro stabile, di reddito "tranquillo".

Uno dei temi fondamentali sul fenomeno storico delle migrazioni.

Arrigo Antonellini  

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento