venerdì 11 ottobre 2019

La quarta sfida in serie A1 maschile

Del CT Massa Lombarda



Largo ai giovani, puntando a conservare un posto nell’elite del tennis italiano.



Ecco l’istantanea che sintetizza lo spirito con cui il Circolo Tennis Massa Lombarda affronta la quarta avventura consecutiva nella serie A1 maschile, che scatta domenica 13 ottobre (alle ore 10 l’inizio degli incontri, 4 singoli e 2 doppi). 

Il calendario del girone 3 all’italiana, con incontri di andata e ritorno, vede la formazione romagnola debuttare in trasferta, sui campi del Park Tennis Club Genova, uno dei circoli più antichi d'Italia (fondato nel 1929), vincitore dello scudetto nel 2016 e che non fa mistero delle proprie ambizioni: oltre a Fabio Fognini e all’altro davisman azzurro Simone Bolelli, può infatti contare in organico sullo spagnolo Pablo Andujar, arrivato ai quarti di finale nei recenti US Open, su altri due prima categoria quali Alessandro Giannessi e Andrea Arnaboldi, ma anche su 2.1 di qualità come Gianluca Mager, Andrea Basso e Lorenzo Musetti, 17enne di Carrara che a inizio 2019 ha trionfato agli Australian Open junior, e sui 2.2 Alessandro Ceppellini e Luca Prevosto. Sette giorni dopo, domenica 20 ottobre, l’esordio alla Oremplast Tennis Arena - la struttura con copertura fissa in legno lamellare e campi in sintetico inaugurata lo scorso anno – con avversario il New Tennis Torre del Greco, poi ancora in casa domenica 27 ottobre con l’Angiulli Bari. Quindi la fase di ritorno a campi invertiti, che si apre venerdì 1 novembre a Massa Lombarda con il Park Genova, seguita domenica 3 novembre dalla trasferta a Torre del Greco e quindi domenica 17 novembre dall’impegno esterno a Bari per terminare il girone all’italiana.

Invariata è la formula della competizione: la prima di ciascun gruppo accede ai play-off scudetto (semifinali andata e ritorno il 24 novembre e 1 dicembre, poi finale in sede unica il 7 e 8 dicembre), la seconda si assicura la permanenza in categoria, mentre terze e quarte disputano i play-out salvezza (anche in questo caso 24 novembre e 1 dicembre).

Un’avventura che è stata ufficialmente presentata, giovedì 10, proprio nei locali del CT Massa Lombarda, alla presenza del sindaco e dei rappresentanti della famiglia Pagani che con l’azienda Oremplast ha sposato il progetto del club della sua città.

“Questa nostra quarta partecipazione consecutiva al massimo campionato è un po’ anomala rispetto a quelle del passato perché, a differenza delle altre squadre iscritte, non abbiamo un top player – ha spiegato il presidente Fulvio Campomori – Abbiamo dovuto fare delle scelte di natura economica perdendo così quelle che potevano essere punte di diamante come Travaglia o Gaio, dopo che lo scorso anno avevamo rinunciato pure a Fabbiano e Napolitano. Anche se la formula attuale del campionato non ci agevola, noi ci stiamo muovendo per salvaguardare il settore giovanile e questo discorso vale anche se dovessimo fare i conti con un’eventuale retrocessione in A2, potendo contare su un gruppo che è destinato a crescere e che speriamo possa aprire in prospettiva un nuovo ciclo. In ogni caso il cinese Zhang nelle ultime settimane sta facendo bene nel circuito Atp, avendo sconfitto Edmund e ceduto a Seppi dopo aver mancato 5 match point, così come risultati positivi sta ottenendo Julian Ocleppo e lo stesso Lorenzo Rottoli. Anche Samuele Ramazzotti aveva cominciato alla grande il 2019 e contiamo che la competizione a squadre, come accaduto già in passato, possa aiutarlo a ritrovare convinzione e fiducia. 

E poi abbiamo due esordienti come Jacopo Bilardo e Marco Cinotti, con i quali nella prossima stagione puntiamo ad essere protagonisti nel campionato under 16. Per una piccola realtà come la nostra sarà durissima raggiungere la salvezza, ma la voglia di lottare ai ragazzi non manca di certo”. Nell’occasione Campomori ha anche annunciato che il prossimo 10 novembre il circolo ospiterà uno stage di tennis in carrozzina, in collaborazione con i tecnici della Federazione, che vedrà presenti una quindicina di atleti a cimentarsi dal mattino in incontri di singolare e poi nel pomeriggio anche in doppio: “un banco di prova per noi per vedere se siamo pronti per questo genere di iniziative in vista di qualche progetto più impegnativo da realizzare nel 2020”, le parole del presidente.

L’evento dedicato al wheelchair avrà il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Lugo attraverso Credit Agricole, come anticipato dal sindaco Daniele Bassi ringraziando il presidente Raffaele Clò per la “dimostrazione di sensibilità nei confronti di un progetto davvero meritevole di attenzione e sostegno”. “Sono convinto che un’amministrazione comunale deve valorizzare quel che di buono c’è nella sua comunità – ha sottolineato il primo cittadino di Massa Lombarda – ed enfatizzare gli esempi virtuosi per far sì che attecchiscano in un ambito sempre più sul territorio. Per questo abbiamo accompagnato nel suo percorso il progetto del circolo tennis, con l’apporto di sponsor privati locali, a dispetto delle critiche, e ora che merita attenzioni a livello nazionale è doveroso esportare questo modello a livello più vasto. Per quel che riguarda la serie A1, ho visto con piacere che l’età media della squadra è 18,75 anni: dico allora che se gli altri hanno il top player, noi abbiamo il tennis club e questa è la nostra forza”.

“Non abbiamo fatto nulla di trascendentale se non contribuire a un progetto a cui crediamo, convinti che investire nel futuro significhi investire sui giovani e quindi sullo sport e sulla scuola – ha affermato Giancarlo Pagani parlando anche a nome del padre Oreste e del fratello Paolo, seduti al suo fianco – Non abbiamo mai avuto paura di sbagliare nello scegliere di destinare risorse allo sport, che è un eccezionale momento di formazione: uno vince e gli altri perdono, ma in realtà hanno l’opportunità e lo stimolo per migliorare e crescere. E questa è una straordinaria metafora della vita, che spesso e volentieri ci mette di fronte a queste situazioni. 

La serie A1 non è che la punta di un iceberg, in grado di catalizzare le attenzioni dei ragazzi e avvicinarli al tennis, ma allo sport in genere. Mi sento di invitare le famiglie a portare i figli a fare sport, perché forma le persone. Il fatto che dei privati insieme all’amministrazione comunale e a un circolo sportivo abbiano portato avanti questo percorso investendo energie e risorse ritengo debba essere preso ad esempio anche da altre aziende, pure con maggiori disponibilità di Oremplast, per contribuire in modo concreto alla nostra società e poter avere in futuro cittadini migliori e una classe dirigente migliore”.

La rosa del CT Massa Lombarda per la serie A1 comprende il cinese Zhizhen Zhang, 23 anni il prossimo 16 ottobre, al momento numero 179 Atp (2.1 classifica italiana) e sui cosiddetti ‘vivaio’ Samuele Ramazzotti (2.2, classe 1999), Julian Ocleppo (2.3, classe 1997), lo junior azzurro Lorenzo Rottoli (2.4, classe 2002) e Alessio De Bernardis (2.4, nato nel 2000). A questi giocatori confermati dalla passata stagione si aggiungono quattro new entry: si tratta del romano Riccardo Perin (classe 2000, 2.5), ex Canottieri Aniene, e dei 15enni Jacopo Bilardo e Marco Cinotti, entrambi classificati 2.7, e del francese Fabrice Martin, grande interprete del doppio (è numero 32 nel ranking Atp di specialità), dove è stato finalista all’ultimo Roland Garros in coppia con il connazionale Jeremy Chardy. Completano l’elenco degli atleti il 2.6 Ronny Capra, Giovanni Caroli (3.2, classe 2001), i 3.3 Luca De Giovanni e Lorenzo Quattrini, Edoardo Rivola (3.4), Francesco Fabbri (3.4, classe 2003) e Giovanni Zardi (3.5, classe 2003), gli ultimi cinque catalogati come ‘vivaio’.

Proprio al ‘timoniere’ del team romagnolo è toccato il compito di addentrarsi maggiormente sugli aspetti tecnici. “Partiamo dal presupposto che per come interpretiamo noi questo campionato, dando priorità ai giovani, riuscire a mantenere la categoria è sempre difficilissimo – ha ricordato Michele Montalbini – però io penso che non dobbiamo dimenticare da dove veniamo. E cioè che 19 anni fa abbiamo iniziato a fare la serie C con i giovani e dopo varie tappe alla fine ci siamo ritrovati quattro stagioni fa in A1. Per me e il mio vice Nicola Gualanduzzi sarà divertentissimo guidare per almeno sei domeniche, più gli spareggi, una squadra come questa, dove ognuno cercherà di rubare il posto all’altro e tutti ci tengono ad essere presenti anche se non saranno schierati. Una competizione del genere rappresenta sicuramente una grande esperienza per loro, anche in termini di crescita, specie per i più giovani che sognano di diventare professionisti e si trovano a vivere accanto a chi è riuscito in questo intento. Sono dell’idea che, a prescindere dal risultato che otterremo, è la migliore squadra che nella nostra situazione potevamo allestire”.


CALENDARIO DEL GIRONE 3

Prima giornata (domenica 13 ottobre)

Park Tennis Club Genova - Circolo Tennis Massa Lombarda

New Tennis Torre del Greco - SG Angiulli Bari


Seconda giornata (domenica 20 ottobre)

Circolo Tennis Massa Lombarda - New Tennis Torre del Greco

SG Angiulli Bari - Park Tennis Club Genova


Terza giornata (domenica 27 ottobre)

Circolo Tennis Massa Lombarda - SG Angiulli Bari

Park Tennis Club Genova - New Tennis Torre del Greco


Quarta giornata (venerdì 1 novembre)

Circolo Tennis Massa Lombarda - Park Tennis Club Genova

SG Angiulli Bari - New Tennis Torre del Greco


Quinta giornata (domenica 3 novembre)

New Tennis Torre del Greco - Circolo Tennis Massa Lombarda

Park Tennis Club Genova - SG Angiulli Bari


Sesta giornata (domenica 17 novembre)

SG Angiulli Bari - Circolo Tennis Massa Lombarda

New Tennis Torre del Greco - Park Tennis Club Genova

LE FORMAZIONI DEL GIRONE 3

Circolo Tennis Massa Lombarda: Zhizhen Zhang (2.1), Samuele Ramazzotti (2.2), Julian Ocleppo (2.3), Lorenzo Rottoli (2.4), Alessio De Bernardis (2.4), Riccardo Perin (2.4), Fabrice Martin (2.6), Ronnj Capra (2.6), Jacopo Bilardo (2.7), Marco Cinotti (2.7), Giacomo Caroli (3.2), Luca Degiovanni (3.3), Lorenzo Quattrini (3.3), Edoardo Rivola (3.4), Francesco Fabbri (3.5), Giovanni Zardi (3.5).

SG Angiulli Bari: Attila Balazs (1.16), Nino Serdarusic (1.17), Andrea Pellegrino (2.1), Oriol Roca Batalla (2.1), Luca Narcisi (2.4), Andres Gabriel Ciurletti (2.4), Giovanni Narcisi (2.5), Duilio Beretta Avalos (2.5), Benito Massacri (2.4), Nicola Pipoli (2.6), Domenico D’Alena (2.6), Gianfranco Addante (3.1).

Park Tennis Club Genova: Fabio Fognini (1.1), Pablo Andujar (1.5), Simone Bolelli (1.9), Alessandro Giannessi (1.13), Andrea Arnaboldi (1.15), Gianluca Mager (2.1), Andrea Basso (2.1), Lorenzo Musetti (2.1), Alessandro Ceppellini (2.2), Luca Prevosto (2.2), Francesco Moncagatto (2.4), Davide Cortimiglia (2.6), Andrea Murchio (2.8), Tommaso Lippolis (2.8), Oscar Callo (2.8), Nicola Musso (2.8).

New Tennis Torre del Greco: Roberto Bautista Agut (1.3), Guillermo Garcia Lopez (1.7), Sergio Gutierrez Ferrol (1.12), Lucas Miedler (1.18), Gian Marco Moroni (1.20), Raul Brancaccio (2.1), Franko Skugor (2.1), Giovanni Cozzolino (2.3), Gennaro Orazio (2.4), Filippo Palumbo (2.5), Antonio Mastrelia (2.5), Raffaele Barba (2.7), Andrea Vallefuoco (3.2).

IMG-20191010-WA0002.jpg

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento