sabato 5 ottobre 2019

La videosorveglianza

Per battere i barbari

Non è complicato come la pensano i politici l'interpretazione della politica come la vedono, la sentono gli italiani che hanno ben altro da fare, in questi tempi sempre più veloci, che non interessarsi alle vicende della politica.

Si sa che il tema fondamentale per loro sia la sicurezza, delle loro persone, dei loro cari, dei loro beni.

Giusto o sbagliato che sia sono convinti che a mettere a rischio la loro sicurezza siano soprattutto gli stranieri, quelli non stanno a casa loro.

Il successo elettorale di Salvini è legata a questa paura, non è tanto contro gli immigrati in generale, ma in particolare contro chi mette a rischio la loro sicurezza.

Ormai è noto che la stragrande maggioranza dei successi delle forze dell'ordine sia legato ai risultati della video sorveglianza, la tecnologia anche in questo ha fatto enormi progressi.

Chi governa, dallo Stato, alle Regioni, ai Comuni dia agli elettori un fortissimo segnale, non un solo segnale ma la prova che si sta facendo tantissimo per la loro sicurezza, mettiamo tante telecamere in più, aumentiamo il numero delle Forze dell'Ordine, paghiamoli di più.

Prima tagliamo il grano in erba agli avversari politici, al resto pensiamo dopo, con più tranquillità, serenità, facciamo ulteriormente ridurre il numero dei reati con questa prevenzione, ridurre il numero dei reati dei quali non si siano stai trovati gli autori. 

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento