giovedì 24 ottobre 2019

L’antica arte dell’intreccio

L’Ecomuseo delle Erbe Palustri di Villanova di Bagnacavallo 


propone sabato 26 e Domenica 27 ottobre una nuova occasione per apprendere l’antica arte dell’intreccio grazie ai corsi Raccoglitori creativi. 



L’iniziativa rientra nel progetto Vivi il verde - Intelligenza della natura e progetto umano, promossa dall’Ibc Emilia-Romagna e declinata quest’anno attorno a quattro aspetti tematici, ovvero i giardini, i parchi e le aree verdi intesi come luogo dell’osservazione della natura, della socialità, dell’arte e di incontro con la storia. 

Tutti temi che si ritrovano nella proposta dell’Ecomuseo, che vedrà principianti ed esperti avvicinarsi all’antica arte dell’intreccio del selvatico e riscoprire l’artigianato tradizionale, promuovendo anche l’utilizzo sostenibile delle risorse naturali. Sotto la guida di abili maestri, i partecipanti potranno scegliere tra il corso di cesteria in salice, condotto da Rodolfo Onori, oppure il corso di intreccio delle erbe palustri condotto da Luigi Barangani, responsabile del “Cantiere Aperto” dell’Ecomuseo, dai quali impareranno a conoscere caratteristiche e modalità di preparazione delle materie prime e apprenderanno le tecniche base di intreccio per realizzare un manufatto.

Il costo del corso è di 80 euro a persona, comprensivo di tutti i materiali per realizzare i cesti e del pranzo, è necessaria la prenotazione.

Domenica 27, inoltre, l’etnoparco Villanova delle Capanne, sezione espositiva all’aperto dell’Ecomuseo delle Erbe Palustri, sarà una delle tappe dell’iniziativa Giardini Segreti. Si potranno visitare le capanne, l’orto giardino, lo stagno, l’Ecomuseo, si potrà assistere a proiezioni, osservare le mani intente a intrecciare e visitare alcune mostre allestite per l’occasione.

L’Ecomuseo delle Erbe Palustri è in via Ungaretti 1.

Per informazioni e iscrizioni:    0545 47122
erbepalustri.associazione@gmail.com
www.erbepalustri.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento