martedì 29 ottobre 2019

Piste ciclabili non solo in centro

Riceviamo da Per La Buona Politica e pubblichiamo

L’Associazione Per la Buona Politica esprime apprezzamento per la decisione della Giunta Comunale di dotare il centro storico di Lugo di un sistema di piste ciclabili con lo scopo di creare una rete sicura di collegamento verso le scuole elementari, medie e gli istituti superiori.


Si tratta di una proposta che faceva già parte del nostro programma di mandato 2014-2019 e che è stato richiamato , più ampliato e dettagliato, in quello 2019-2024 . Siamo soddisfatti che trovi in parte una positiva concretizzazione attraverso la realizzazione del progetto di mobilità sostenibile reso possibile con il cofinanziamento del Ministero dell’Ambiente e la indispensabile partnership e collaborazione dell’Unione della Romagna Faentina a partire dall’anno 2016.

Auspichiamo che sia il primo passo per fare di Lugo un Comune con una viabilità sostenibile nell’ambito di un progetto organico che coinvolga tutto l’intero territorio comunale. Solo il 21% della popolazione infatti vive infatti nel centro storico (circa 6.700 persone), il 46% abita nei quartieri di Lugo oltre la circonvallazione (circa 15.000), il 13% nelle frazioni di Ascensione, Bizzuno, Villa San Martino, Ca’ di Lugo, San Potito (circa 4300), il restante 20% vive nelle frazioni a nord-ovest di Lugo, San Lorenzo, Santa Maria in Fabriago, San Bernardino, Belricetto, Giovecca, Voltana (circa 6.500).

Occorre estendere al più presto il sistema di vie ciclabili ai quartieri di Lugo e alle frazioni più prossime che rappresentano il 59% della popolazione residente che insiste nel raggio di 5-6 km dal centro di Lugo, dai principali servizi comunali, sanitari, dai plessi scolastici, dagli impianti sportivi; tutti luoghi che oggi vengono raggiunti utilizzando prevalentemente automezzi privati, mentre si potrebbero facilmente utilizzare mezzi alternativi, come le biciclette normali ed elettriche, con una notevole riduzione del traffico cittadino e un miglioramento dell’ambiente. E’ indispensabile provvedere a collegare i tratti già esistenti fra loro onde eliminare segmenti di frattura. L’utilizzo del bike sharing e la realizzazione di iniziative di piedibus sono da incrementare.

Questo progetto permetterebbe di cambiare il volto del traffico cittadino, di favorire la mobilità leggera con l’utilizzo delle due ruote e delle bici elettriche, di migliorare l’ambiente, di favorire la pratica di una sana attività fisica, in sicurezza.

Associazione Per la Buona Politica 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento