venerdì 25 ottobre 2019

Sul ragazzo ucciso a Roma Conte sbaglia

Roma violenta?

Salvini dice sì, a Roma è una città particolarmente violenta, ma non si ferma qui, dice, o fa apertamente capire, che la responsabilità di questo, ammesso sia vero che Roma sia particolarmente violenta, è di chi la governa, i Cinque Stelle
.
Il partito con cui ha governato per quattordici mesi e che in Parlamento ha implorato di poter continuare a farlo offrendo anche a Di Maio la Presidenza del Consiglio.

Intanto i dati, oggettivi questi, dicono che non sia affatto vero che Roma sia una città particolarmente violenta, con un numero di reati superiore a quello di altre città europee e italiane.

Il problema è che recentemente alcune tragedie hanno fatto "tanta" notizia: come sempre da pochi casi si arriva e generalizzare, smentiti invece dalla realtà, dai dati ufficiali. 

Già qui non ci siamo, per chi ama l'Italia, gettare discredito, particolare timore ingiustificato, sulla città italiana turisticamente più attrattiva, non va affatto bene.

Conte, l'ex alleato, giustamente s'incazza.

"Chiunque si permetta di fare speculazione elettorale per guadagnare voti su una tragedia è un miserabile".

Sbaglia, come sbaglia Salvini a strumentalizzare la tragedia, io mi rifiuto di pensare che i miei compatrioti decidano di convertirsi a votare Salvini perchè la morte di quel ragazzo sarebbe responsabilità della Raggi e che se il Sindaco fosse stato un barbaro, Luca Sacchi non sarebbe morto.

Conte ha un cattivo concetto sulla testa degli italiani!    

Sembra che l'assassino sia stato un romano, comunque un italiano, ci pensate se fosse stato un marocchino?

Arrigo Antonellini 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento