sabato 9 novembre 2019

La giornata contro la violenza alle donne

Gli appuntamenti ad Alfonsine


Ancora tante diverse iniziative nei singoli Comuni della Romagna Estense su un tema che non è diverso a Cotignola da Conselice, a Sant'Agata da Lugo, con uso di tempo, pubblicizzazione, uso di risorse umane e finanziarie che si sommano. 
Perchè non una unica iniziativa di alto spessore in un territorio che si percorre in 10 minuti, molto meno che da un quartiere all'altro di una grande città?

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, ad Alfonsine sono in programma diversi appuntamenti tra novembre e dicembre con mostre, spettacoli, presentazioni e incontri.

Domani, Domenica 10 novembre alle 16 inaugura l’esposizione “Alfonsine: una storia di donne. Cinquant’anni di lotte e conquiste nelle carte dell’archivio Udi”. La mostra, allestita nella galleria del Museo della Battaglia del Senio (piazza della Resistenza 2), dà luce ad alcuni dei tantissimi documenti dell'archivio dell’Unione donne italiane di Alfonsine con l’intento di mostrare l'importanza che hanno avuto le lotte portate avanti negli anni dall'Udi sia nazionale che locale. 

L’esposizione, a cura di Udi Alfonsine, rimarrà aperta fino a domenica 1 dicembre e sarà visitabile nei seguenti orari: dal lunedì al sabato mattina dalle 9 alle 12; lunedì, mercoledì e venerdì anche al pomeriggio dalle 15 alle 17; domenica 1 dicembre dalle 15 alle 17. Per informazioni e prenotazioni contattare il numero 329 2232603. Una settimana dopo spazio a un’altra mostra. Sabato 16 novembre inaugura alle 18 “Dentro la parola infinite immagini”, ospitata da Palazzo Marini (via Roma 10). Da una frase di Tonino Guerra prende avvio un percorso tra fotografia e arte dedicato alle donne. Nella mostra espongono le fotografe Donatella Guerrini, Wilma Guerrini, Chiara Occhiali ed Elisa Servidei, oltre alle artiste Kina Bogdanova, Ottaviana Foschini, Anna Tazzari e Angela Zini. La mostra rimarrà aperta fino a domenica 1 dicembre e sarà visitabile il sabato, la domenica e durante gli eventi previsti presso la sala.

Martedì 19 novembre alle 20.30 con la presentazione del libro di Laura Gambi e Laura Orlandini Delitto d'onore a Ravenna. Il caso Cagnoni presso l’auditorium del Museo della battaglia del Senio. Nei giovedì 21 e 28 novembre alle 21 verrà inoltre proiettato al cinema Gulliver (piazza Resistenza) il film “La vita invisibile di Euridice Gusmao” di Karim Aïnouz. il film è ambientato a Rio de Janeiro nel 1950. Guida ed Eurídice sono due sorelle, molto unite che vivono in una famiglia conservatrice. Un giorno Guida inizia una storia d’amore con un marinaio e decide di seguirlo in Grecia, scatenando l’ira del padre, che proibisce alla sorella di vederla.

Sabato 23 novembre davanti alla Coop si potrà trovare il banchetto informativo dell'associazione Incontradonne, in collaborazione con l'associazione “Demetra Donne in Aiuto” di Lugo, a cui andrà in ricavato dell'iniziativa. Lunedì 25 novembre, data in cui ricade la Giornata contro la violenza sulle donne, il banchetto informativo dell'associazione Incontradonne si sposta in piazza Gramsci, al mercato cittadino del lunedì, in piazza Monti, davanti alla Coop e al Conad. In questa giornata torna per il terzo anno la “Camminata in rosso” che come gli altri anni unirà tutti i Comuni della Bassa Romagna per dire no alla violenza. L’iniziativa si svolgerà infatti in contemporanea in tutti i Comuni, con una breve passeggiata per le vie del paese. Ad Alfonsine il ritrovo è alle 20 in piazza Monti. L’iniziativa è promossa dall'assessorato alle Pari opportunità in collaborazione con l'associazione Incontradonne. La serata proseguirà all'Auditorium delle scuole medie (via Murri 26), punto di arrivo della camminata, con un concerto del duo “Il Mistico e l'Aviatore”.

Per l’occasione la voce di Balbi Luca e la chitarra di Francesco Cimatti si alterneranno a momenti di riflessione sul tema della violenza di genere. Durante la serata interverrà anche Giusy Dessi, presidente dell'associazione Demetra Donne in aiuto di Lugo. L’evento è a cura dell'associazione Incontradonne insieme alcuni ragazzi delle scuole.

A chiudere il ricco calendario di appuntamenti c’è un’iniziativa teatrale che coinvolge i bambini delle scuole. Mercoledì 11 e giovedì 12 dicembre si svolge infatti nell’auditorium delle scuole medie la conclusione del percorso teatrale sul tema della violenza di genere a opera delle classi V delle scuole elementari dell'Istituto comprensivo “Corso Matteotti”. Il percorso fa parte del progetto “Guardare e vedere le differenze”, promosso e finanziato da Incontradonne e Cif, per la prima volta è aperto anche alla scuola primaria, che si aggiunge alle scuole medie, che partecipano da anni con un percorso fotografico. Per l’occasione si alterneranno gli spettacoli “Città bizzarre e diverse che ci rendono tutti ugualmente umani”. Frutto del lavoro degli studenti nel corso dei laboratori di teatro condotti da Giulia Torelli e Cecilia Ottaviani con le classi V A Matteotti, V A Rodari, V B Rodari e V C Rodari.

Tutti gli appuntamenti godono del patrocinio del Comune di Alfonsine.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento