mercoledì 29 gennaio 2020

Dettagli

Ancora più netta la sconfitta di Salvini
di Arrigo Antonellini

Già di Salvini, non della Bergonzoni che ha voluto tenere nascosta, non della Meloni che è cresciuta, ma sua, di Salvini, perchè la gara l'ha voluta giocare lui per riaprirsi la strada a prendersi tutto il potere, dopo aver già fallito la prima volta, la scorsa estate.


E non è stato nemmeno un testa a testa perchè è stato stoppato a solo il 43,6 e non solo contro il 51,4 di Bonaccini, ma contro il 53, un distacco quindi di quasi 10 punti, altro che testa a testa.

La somma delle percentuali di Bonaccini, di Salvini e dei Cinque Stelle non fa cento, ma solo 98,5.

C'è stato un altro un altro,1,5, comunque circa 30mila emiliani romagnoli, che hanno votato diversamente e a ben guardare sono stati elettori cui Salvini non piace proprio. 

Sempre a proposito di elettori di sinistra che devono sempre distinguersi, sin da quando è nata la sinistra e addirittura quando le previsioni davano la probabilità di vittoria dei barbari!

Arrigo Antonellini  

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento