sabato 25 gennaio 2020

Foto e Parole

Il parco è nudo viva il parco
di Paolo Caroli



Sono un assiduo frequentatore del parco del loto anche d'inverno.




Pratico il nordic walking nel primo pomeriggio e camminare nel parco
a due passi da casa mi fa sentire quasi un privilegiato. 


E' un inverno eccezionale e Il lago vive una solitudine soffusa, senza il vento è liscio
come l'olio. 


Gli fanno compagnia tre coppie di germani e qualche gallinella.

Il cielo sopra il lago è rigato di tanto in tanto dal volo elegante di un airone e
da un'anatra che si staglia con le sue piume nere e il becco arancione.


In certi pomeriggi seduto sul trono celeste, un tenace sole si sfila la veste
bianca che ottunde la vista. 


Mi lamentavo tra me che il lago dalla parte della torretta è letteralmente murata
dalle cannucce che cresciute a dismisura impediscono la vista anche dall'alto.


Oggi vedo uno spettacolo, sorprendente e inaspettato. 


Sono in corso lavori di sfalciatura e finalmente il lago è più pulito, più aperto, più vicino a me, quasi da toccare con le mani. 

I riverberi sull'acqua danno una sensazione di luce infinita.

Concludo così: il parco è nudo viva il parco.


Paolo Caroli
Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento