lunedì 27 gennaio 2020

Il bilancio delle attività della Polizia Locale

In aumento i controlli ambientali: 393 le violazioni accertate per abbandono di rifiuti e degrado urbano


Anche quest’anno la Polizia Locale della Bassa Romagna presenta i risultati operativi sull’anno appena concluso.
Il pattugliamento e il controllo del territorio hanno occupato gli agenti per oltre 70 mila ore, dato che rimane costante rispetto l’anno precedente, confermando l’impegno previsto nel Patto per la Sicurezza, sottoscritto nel 2018, per i servizi di prossimità alla cittadinanza ai fini della prevenzione di illeciti e contrasto al degrado urbano.

Confermano questa tendenza anche i dati relativi ai controlli ambientali e all’abbandono di rifiuti nonché i controlli sul benessere animale. Nel 2019, grazie anche all’installazione di numerose “foto trappole” sul territorio dei Comuni della Bassa Romagna, gli addetti della Polizia Locale hanno effettuato un totale di 4.025 controlli di questo tipo, accertando ben 393 violazioni.

L’implementazione delle strumentazioni di controllo in uso al Corpo, ha ottimizzato i servizi di polizia stradale registrando un aumento delle violazioni accertate per infrazioni al Codice della Strada (18.334 +20,5% rispetto all’anno precedente). Si registra invece un calo delle violazioni che comportano il ritiro della patente di guida, che passano da 114 nel 2018, a 71 nel 2019. Prosegue l’ammodernamento del parco veicoli in dotazione, sia tramite l’acquisto di nuovi veicoli, che con l’acquisizione gratuita di quelli oggetto di confisca per guida in stato di ebrezza.

Nel corso del 2019 è terminata l’installazione dei 16 varchi elettronici per la rilevazione delle targhe sul territorio della Bassa Romagna, che registrano mediamente dai 5.000 ai 20.000 transiti ciascuno, consentendo la raccolta di dati relativi al transito quotidiano di circa 150.000 veicoli complessivi, utili all’elaborazione di statistiche sui transiti e fondamentali per programmare in modo più puntuale ed efficiente i controlli di Polizia Stradale.

Ad oggi sono 101 i veicoli sottoposti a sequestro in quanto sorpresi a circolare senza assicurazione dalla Polizia Locale della Bassa Romagna e fermati in seguito all’allert dei varchi, ma ben più rilevanti sono alcune delle operazioni che sono state condotte grazie all’utilizzo dei varchi stessi. Sono state ben 17 le intercettazione di veicoli utilizzati per compiere reati da quando i varchi sono operativi (rapine, furti, scippi, truffe) di cui tre hanno condotto ad arresti da parte delle forze dell’ordine dello Stato; 8 di questi veicoli sono poi risultati rubati, mentre altri 9 sono stati fermati in quanto circolavano pur essendo sotto sequestro o perché condotti da persone senza patente.

In alcuni casi i veicoli individuati e fermati facevano parte di indagini in corso in Veneto, Marche e Toscana.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento