lunedì 9 marzo 2020

Misure cautelative nei comuni della Romagna Estense

Negli uffici pubblici e i servizi on line


L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha attivato tutte le misure straordinarie di pulizia e igienizzazione quotidiana delle superfici degli uffici con accesso al pubblico in tutti i Comuni della Bassa Romagna e ha dotato gli uffici di soluzioni igienizzanti e gel per le mani al fine di garantire la sicurezza degli ambienti per gli addetti e per tutti coloro che necessitano di accedervi.

Tutte le misure cautelative e le indicazioni pratiche e buone norme igieniche e di comportamento sono state condivise e affisse in ogni ufficio, e rispondono alla necessità di una responsabilità collettiva nei confronti della delicata situazione che la Regione Emilia-Romagna, insieme agli territori coinvolti in Italia, si sta trovando ad affrontare.

Tutti gli uffici pubblici sono in ogni caso accessibili e aperti al pubblico secondo le modalità e gli orari ordinari, seguendo anche in questo caso i più semplici criteri di attenzione nell’evitare sovraffollamento nelle sale di aspetto, assicurare la frequente aerazione delle stanze e la distanza cautelativa tra le persone nel pieno rispetto del DPCM dello scorso 1 marzo.

Esistono però anche soluzioni alternative a presentarsi agli sportelli che possono rappresentare una valida alternativa, almeno nei casi non indispensabili. 


Molti servizi e pratiche possono essere avviate online, quali ad esempio tutte le pratiche dei servizi per professionisti e imprese, le iscrizioni ai servizi educativi per l’infanzia e ai servizi scolastici integrativi (mensa e trasporto), il pagamento delle sanzioni tramite il portale http://servizionline.labassaromagna.it/. Reclami, segnalazioni e suggerimenti possono essere trasmesse direttamente dal sito web www.labassaromagna.it/rilfedeur o la app per IOS o Android “Rilfedeur”.

È inoltre possibile contattare gli sportelli anche attraverso numeri di telefono e indirizzi e-mail dedicati, le risposte sono tempestive e in molti casi è possibile risolvere le proprie necessità senza spostarsi.

Per tutte quelle pratiche per le quali invece è necessario recarsi allo sportello, è in ogni caso consigliabile documentarsi sui siti web dei Comuni o dell’Unione o sempre attraverso i contatti telefonici e telematici, per individuare anticipatamente quali siano le documentazioni da presentare e ridurre al massimo il tempo di permanenza negli uffici.

Infine, per garantire alle famiglie la possibilità di visitare i Nidi d’infanzia del territorio, nella settimana dal 9 al 13 marzo verrà realizzata l'accoglienza delle famiglie SOLO SU APPUNTAMENTO, alla luce della necessità di sospendere gli open day, garantendo il rispetto di quanto indicato nel "Protocollo di prevenzione contro il rischio da infezione da Coronavirus" in tema di modalità di accesso contingentata.

Si può chiamare il nido nella fascia oraria 10-12 per un appuntamento. Si consiglia la presenza di soli adulti per garantire il rispetto del Protocollo. 


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento