mercoledì 1 aprile 2020

Deceduto il primo conselicese a causa del Coronavirus

E ultimo !!?

Il sindaco Paola Pula comunica di aver appreso del primo decesso causato dal Coronavirus riguardante un cittadino conselicese.
Si tratta di Pasquale Barbieri, 80 anni, “Lucio” per gli amici, che era ricoverato da diversi giorni in ospedale a Ravenna: era assistito nella respirazione, ma fino a ieri non sembrava in pericolo di vita. 

A Lugo è tuttora ricoverata anche la moglie Rosaria. 

Nella sua vita professionale, Barbieri è stato un ragioniere, e una volta pensionato si era trasferito da Milano a Conselice. 

Barbieri lascia la figlia Eugenia, il genero e la nipote, che vivono ancora a Milano, e le cognate, che invece risiedono a Conselice. 

“Credo di poter esprimere un cordoglio che unisce l’intera nostra comunità, stretta a combattere questo maledetto virus che oggi ci ha colpito in maniera così diretta – dichiara il sindaco -. Un pensiero particolare alla figlia, che ho dovuto avvisare telefonicamente: da Milano non riusciva da tempo a mettersi in contatto con i genitori. Ora è comprensibilmente preoccupata anche per la mamma, a cui vanno – oltre alle condoglianze - tutti i nostri auguri di pronta guarigione. Sapendo che è terribile non poter neppure piangere direttamente il proprio caro scomparso…”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento