martedì 7 aprile 2020

Il Tavolo per l’imprenditoria della Romagna Estense

La presidente Proni: “Un dialogo continuo con le forze economiche per studiare la ripartenza”



Si è riunito in modalità telematica il Tavolo per l’imprenditoria della Bassa Romagna, per discutere l’emergenza economica creatasi a causa dell’emergenza Covid-19 e per tracciare possibili strategie di ripartenza e ripresa.


La riunione è stata coordinata dalla sala giunta della Rocca di Lugo, dove erano presenti la presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Eleonora Proni, il vicepresidente Daniele Bassi, il segretario generale Marco Mordenti e la dirigente del Settore Governance e Comunicazione, Sviluppo e Progetti strategici Nadia Carboni.

In collegamento i sindaci della Bassa Romagna, il responsabile del Suap dell’Unione Federico Vespignani, la la dirigente dell’Area Welfare Carla Golfieri e i rappresentanti delle sigle riunite dal tavolo: Confesercenti, Confcommercio, Cna, Confartigianato, Agci, Cia, Coldiretti, Confagricoltura, Confcooperative, Confimi Impresa, Confindustria Ravenna, Copagri e Legacoop Romagna.

“Insieme alle forze economiche del territorio abbiamo fatto il punto della situazione, che consiste principalmente nel mettere in relazione le esigenze con le risorse disponibili - ha dichiarato la presidente Eleonora Proni -. Queste giornate sono determinanti per tracciare le politiche e le strategie per la ripartenza, anche a livello locale, ed è solo attraverso uno dialogo continuo e strutturato che si può pensare di ottenere risultati soddisfacenti. Fondamentale sarà inoltre il supporto di tutti i livelli istituzionali, poiché anche le finanze degli enti locali sono messe a dura prova da questa situazione”.

“Il mondo economico è stato colpito con grande violenza da questa crisi - ha aggiunto il vicepresidente Daniele Bassi -, per questo le istanze delle associazioni di categoria meritano un’attenzione speciale. La nostra volontà è quella di mettere in campo tutte le risorse disponibili per salvaguardare lavoratori e imprenditori che hanno subito danni economici: vogliamo farlo con rigore e con criteri che siano il più possibile condivisi, poiché possiamo pensare di guardare avanti solo attraverso un’ampia concertazione”.

Nel corso della riunione sono state rendicontate le misure a sostegno delle imprese messe in campo fino ad oggi e sono state analizzate le criticità registrate nei diversi settori, dall’agricoltura all’industria, al commercio al dettaglio.

Il tavolo continuerà a riunirsi con cadenza regolare, per un monitoraggio costante della situazione.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento