mercoledì 1 aprile 2020

La vita ai tempi del coronavirus

Vista dagli occhi dei bambini


L’attualità testimonia una vita notevolmente cambiata a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19 e il Centro Culturale “Carlo Venturini” di Massa Lombarda racconta ai più piccoli questa pandemia e la quotidianità modificata.







L’occasione è il “contenitore creativo” lanciato sulla pagina Facebook del Centro già dai primissimi giorni dell’emergenza.

Tra laboratori, video letture e filastrocche c’è infatti anche spazio per alcune storie inedite e in alcuni casi autobiografiche sull’emergenza. Tra le “puntate” del contenitore creativo c’è infatti anche la storia di “Coronavirussino”, una speciale favola per far comprendere la pandemia in atto a tutti i bambini. 

In questo contributo sono state coinvolte due assessore, che hanno partecipato al progetto in prima persona: la vicesindaca con delega alle Politiche educative Carolina Ghiselli e l’assessore alla Cultura Elisa Fiori. La prima racconta con la sua voce la storia, la seconda ha realizzato i disegni che la accompagnano.

“L’Amministrazione comunale è sempre al fianco delle famiglie massesi e comprendiamo le difficoltà che stanno attraversando in questi giorni – spiega Carolina Ghiselli -. Spiegare ai più piccoli perché di punto in bianco sono costretti a stare in casa senza poter vedere i maestri e gli amici di sempre non è facile e abbiamo pensato di aiutare le famiglie. È nata così la storia di “Coronavirussino”, che speriamo abbia aiutato tante famiglie ad affrontare questo argomento e spiegare ai bambini questa emergenza nazionale”.

“Sono da sempre convinta che l’arte possa unire e spiegare le emozioni laddove le parole non arrivano – aggiunge Elisa Fiori -. In questo caso abbiamo voluto unire il racconto di Carolina con i miei disegni. Speriamo che sia arrivata a tutti una favola piena di speranza. Abbiamo in programma tante altre iniziative per non far mancare a nessuno il nostro virtuale abbraccio”.

Ci sono poi i numerosi contributi di bibliotecari, volontari, mamme e insegnanti che in questi giorni di sospensione delle lezioni in aula continuano a essere vicino agli alunni e alle alunne delle scuole. Tra le iniziative ci sono anche quelle dell’Istituto Comprensivo “Francesco D’Este”, i cui docenti stanno creando contenuti video, letture e proposte didattiche per accompagnare gli studenti, grandi o piccoli, nelle loro giornate a casa. Tra questi c’è anche il racconto di Umberto, alunno della scuola elementare “Luigi Quadri”, che ha spiegato, grazie anche ai disegni realizzati insieme alla sua mamma, come è cambiata la vita di uno studente nell’ultimo mese.

“Mi piace pensare alla scuola – continua Carolina Ghiselli - come a un’istituzione che non smette di essere presente anche quando le porte degli istituti sono chiuse. Il modo per arrivare ai ragazzi c’è sempre, anche a chilometri di distanza e noi possiamo testimoniare un’enorme passione da parte di tutti gli educatori e insegnanti, che fin dalla prima settimana di chiusura hanno continuato a far sentire il loro sostegno agli alunni”.

Il “contenitore creativo” del Centro Venturini è disponibile sulla pagina Facebook “Centro Culturale Venturini”. Questo inedito spazio è nato dalla fantasia delle bibliotecarie massesi, con l'aiuto di mamme, insegnanti e tanti altri volontari che sentono il desiderio di contribuire a diffondere attraverso laboratori creativi, letture di favole e filastrocche un messaggio di coraggio e di forza. I contributi pubblicati, con assiduità quotidiana di due o tre al giorno, sono ad oggi quasi cinquanta, di cui oltre venti video originali, creati per l’occasione.

Tutte le iniziative pubblicate sono rese possibili anche dalla collaborazione di alcuni grandi editori di letteratura per ragazzi, che hanno accettato con entusiasmo di concedere l’autorizzazione a realizzare le video-letture dei propri libri.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento