venerdì 3 aprile 2020

Mercatini alimentari biologici

Verdi: accogliamo l’appello di AIAB per la riapertura 

“Oggi più che mai serve cibo sano e di produzione locale.
Piccole aziende familiari o cooperative impegnate nell'agricoltura biologica trovano nei mercatini settimanali dedicati un canale di vendita diretta di prodotti freschi e sani. Questi mercatini – che oggi sono stati chiusi da un’ordinanza regionale – in realtà possono svolgersi nel massimo rispetto delle norme di sicurezza – era già successo prima della chiusura - se gli organizzatori si impegnano a farle rispettare: accessi contingentati alle bancarelle, distanze di sicurezza tra le persone e tra acquirenti e venditori, uso di guanti e mascherine”.

“Raccogliendo l’appello di AIAB (Associazione italiana agricoltura biologica) Emilia-Romagna e delle associazioni di produttori Campi Aperti e Mercato Ritrovato, ribadiamo la richiesta di Europa Verde Emilia-Romagna di riaprire questi mercatini in condizioni di sicurezza e ad esclusione delle zone rosse o di particolare pericolosità. Questa riapertura diminuirebbe la pressione dei consumatori sui supermercati ed impedirebbe che cibo prodotto senza l’uso di sostanze chimiche di sintesi finisca tra i rifiuti alimentari per mancanza di acquirenti, dal momento che si tratta di piccole realtà di produttori che non riescono a supplire alle vendite dirette con le vendite online” – concludono Silvia Zamboni e Paolo Galletti.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento