sabato 9 maggio 2020

La Biblioteca del Centro Venturini attiva la consegna dei libri a domicilio

I volontari della Protezione civile porteranno i volumi direttamente a casa 

Da lunedì 11 maggio la biblioteca del centro culturale “Carlo Venturini” di Massa Lombarda, chiusa a seguito delle disposizioni per l’emergenza Coronavirus, offre ai suoi lettori il servizio di prestito di libri a domicilio.


In attesa di riaprire le porte della biblioteca, con gli adeguamenti necessari al rispetto delle disposizioni di sicurezza anti Covid-19, l’Amministrazione comunale ha deciso di offrire, tra le iniziative già avviate a supporto delle famiglie residenti nel territorio comunale per tutto il periodo di emergenza sanitaria, una risposta al desiderio di lettura dei cittadini, attivando il servizio di prestito di libri con consegna a domicilio, in collaborazione con i volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile.

Tutti i residenti o domiciliati nel Comune di Massa Lombarda iscritti alla biblioteca Venturini potranno richiedere il prestito fino a un massimo di due libri attraverso la piattaforma Scoprirete, il catalogo online della Rete bibliotecaria di Romagna e San Marino. È possibile anche richiedere il prestito inviando una mail all’indirizzo biblioteca@comune.massalombarda.ra.it, specificando nome, cognome e data di nascita dell’utente, oltre al titolo e autore del libro, oppure telefonando al numero 0545 985812 il lunedì dalle 10 alle 12 per la prossima settimana, poi in orario di apertura una volta ripresi i servizi.

I libri saranno consegnati il lunedì pomeriggio, in una fascia oraria comunicata al lettore e compatibilmente con il numero di richieste pervenute e le disponibilità del servizio, dai volontari della Protezione Civile di Massa Lombarda, muniti di dispositivi di protezione, nel rispetto delle norme anti Covid-19.

La riconsegna dei libri presso la biblioteca sarà a carico del lettore, nelle modalità e orari che saranno indicati al momento della riapertura al pubblico. La consegna a domicilio proseguirà fino alla fine della fase emergenziale per specifiche categorie di persone che potrebbero avere difficoltà a recarsi in biblioteca, affiancando tale possibilità alle modalità di prestito tradizionale in sede, che verranno presto attivate. I volumi rientrati dal prestito saranno nuovamente resi disponibili dopo un’adeguata sanificazione, sulla base delle raccomandazioni per la gestione delle operazioni di gestione e trattamento dei materiali bibliografici e documentali per il contenimento del rischio da contagio da Covid-19, fornite dalla Regione Emilia-Romagna tramite l’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento