venerdì 5 giugno 2020

A Conselice ai bambini, si pensa

Ultimo giorno di scuola al campo sportivo 


Al termine di un anno scolastico molto particolare, che ha visto la chiusura delle scuole e un lungo periodo di isolamento sociale, l’amministrazione comunale di Conselice ha pensato di organizzare per domani pomeriggio, sabato, un incontro nel rispetto delle regole di fine anno scolastico in occasione dell'ultimo giorno di scuola, al Campo sportivo di Conselice.



Il luogo che offre spazi e dislocazione logistica idonea a mantenere il distanziamento interpersonale di tutti i partecipanti.

Sarà l’occasione per i ragazzi che hanno frequentato le classi 5° della scuola primaria e le classi 3° della scuola secondaria di primo grado di Conselice e Lavezzola, per salutarsi al meglio a conclusione del proprio ciclo scolastico, sempre nel rispetto delle normative vigenti di prevenzione dal contagio da Coronavirus e conformemente al parere del dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale. 

Il Comune inoltre, nel segno della collaborazione e della vicinanza con l’Istituzione Scolastica, ha esteso l’invito ai docenti delle classi coinvolte e al personale scolastico che vorrà essere presente.

La cerimonia prevede un saluto da parte di sindaco e la consegna di una lettera ai ragazzi, alle ore 17.30 per gli studenti della scuola secondaria di primo grado e alle ore 18.30 per gli studenti della scuola primaria. 

Con questo semplice gesto, che si svolge in ambito extrascolastico, sulla base di una partecipazione volontaria, l'amministrazione comunale vuole offrire ai propri piccoli cittadini un’occasione importante per salutarsi e per segnare il rito di passaggio da un ciclo di vita ad un altro. 

Saranno ammessi anche i famigliari dei ragazzi sugli spalti, in numero limitato di due per ciascun ragazzo, per garantire il distanziamento anche sulle tribune.

Con l’ausilio della Polizia Municipale, degli Assistenti civici e dei Volontari del Gruppo Comunale di Protezione civile - personale preposto e formato – verranno gestiti gli ingressi e le uscite, mentre il distanziamento personale sarà garantito con accoglienza scaglionata dei ragazzi in aree appositamente individuate.


Ma perchè solo a Conselice? Perchè negli altri otto Comini no? Perchè non anche a Sant'Agata e a Bagnare? Il Comune della Romagna Estense un assessore che pensi ai bambini non ce l'ha?

ana


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento