lunedì 22 giugno 2020

Barzellette vecchie per nuovi lettori

Da Barzellette a Bagno Maria di Guido Neri


Beppe è disperato, il suo gatto gli devasta la casa. I divani sono tutti lacerati, i mobili tutti graffiati. Vuole assolutamente disfarsene. Chiede perciò consiglio al suo amico Luigi. Luigi ha sempre una soluzione per ogni cosa e gli consiglia di metterlo in una scatola, portarlo in auto fino a Mordano e poi abbandonarlo nelle campagne. Beppe esegue perfettamente il consiglio, ma l'indomani mattina il gatto è davanti alla porta di casa che miagola. Allora Beppe torna da Luigi e Luigi gli consiglia di portarlo più lontano, ad esempio a Ravenna. Beppe esegue ancora quanto consigliatogli, ma due giorni dopo il gatto è davanti alla porta di casa miagolante. Luigi allora gli consiglia di portarlo nelle valli del polesine, sicuro che da quelle zone inospitali nessuno riuscirebbe a tornare a casa. Per qualche giorno i due amici non si vedono e Luigi pensa che Beppe abbia risolto il problema del gatto. Finalmente la domenica dopo, si trovano per l'aperitivo e Luigi chiede: "allora come sei andato col gatto?" e Beppe risponde: "Sono andato nel polesine, c'era una nebbia, ma una nebbia che si vedeva a malapena la strada. Se non era per il gatto non avrei mai trovato la strada di casa!!!!!"

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento