lunedì 27 luglio 2020

Ci piace, vorremmo di più

Ma quant'è bravo Stefano Bollani



Un grande artista nel Pavaglione di Lugo, come ai tempi di Pavaglione Estate, con un pubblico, purtroppo contingentato, che ha molto apprezzato, con tanti applausi, un grande successo.

Finalmente seduto nel verso giusto, non con l'orribile grattacielo davanti agli occhi, super criticato dagli "stranieri" di tutto il nord d'Italia nelle mitiche serate di Pavaglione Estate. 

Tutti venduti i soli 500 posti disponibili: quando una cosa finisce significa che era poca, difficile sapere quante altre persone ci sarebbero state se ci fossero stati più posti. 

Ma quanto sarà costato la predisposizione dell'allestimento? Perchè solo per sei serate? Ce ne sono ancora una cinquantina di serate disponibili per usarlo di più.

"Un'estate piena di eventi" ha detto l'Amministrazione Comunale di Lugo", in realtà sono appena una dozzina, nessuno dei quali organizzato direttamente, eppure la struttura tecnica del Comune, dell'Assessorato, del Teatro, per farlo, ci sarebbe. 

Facciamo una "botta di conti", allora.

Mille biglietti a venti euro in media fanno un incasso di ventimila euro a sera, per le circa 100 serate che offre l'estate, fanno venti milioni di euro.

Un manager che promuova eventi, lavorando un'estate, dopo aver versato 100mila euro al Comune, pagati i cahet degli artisti, degli atleti e tutte le altre spese, potrebbe esserci e a quel punto l'estate romandiola sarebbe davvero piena di eventi ed il rango di Lugo a vantaggio di tutti, in primis la nostra economia, ne trarrebbe un grande beneficio.

Ovviamente con gran parte dei biglietti venduti all'"estero", con un cartellone che sappia stimolare tanti interessi diversi,  compreso quelli sportivi, grazie anche alle presenze della nostra riviera.

Quanti contenitori di eventi ci sono, all'aperto, così capienti, con un'ottima acustica, facilmente chiusi a chi non paga? Ancora una volta Pavaglione Estate, con le sue cinquemila presenze a sera, docet.


Quanto spazio c'è ancora, persino quello per parcheggiare!?

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento