lunedì 13 luglio 2020

Il contesto che si merita la città

Un'atmosfera unica irripetibile


Così scrive il collega Alessandro Casadei sul Corriere di Ravenna raccogliendo il parere dei presenti, tantissimi, al debutto di "Musica al Pavaglione per ricominciare", promosso dalla Fondazione.

Il ristorante, come la vineria, la birreria e gli altri locali erano pieni di gente  che, comodamente seduta ai tanti tavoli, "consumava".

"E se fosse questa la formula per rivitalizzare davvero il centro storico per metà dell'anno? Nella stessa location hanno potuto convivere gli appassionati del mondo della cultura, i clienti dei locali, le famiglie a passeggio con i figli e chi era appena uscito dalle due gelaterie adiacenti", scrive ancora Casadei.

Mancavano ancora i negozi ma prima o poi "arriverà voce anche a loro" che il Pavaglione nel fresco della sera è pieno di potenziali clienti, mentre nel calore del pomeriggio è deserto, i clienti sono o al lavoro o al fresco del Globo.

La sindaca di Conselice Paola Pula: "Davvero una bella serata, nonostante tutte le difficoltà organizzative per le restrizioni del Covid, largamente premiate. Questi eventi riescono a ravvivare la città e fare interagire la comunità". 

Gianni Parmiani: "Andrebbero fatti più spesso, gli artisti sono di alto livello e la location è splendida".

Non è una novità, "Pavaglione Estate" del compianto Valter Ricci Bitti, con le sue cinquemila presenze a sera, docet.

"Siamo molto soddisfatti della partenza (un pò ritardata per la verità, siamo già a metà luglio, N.d.R.) ed è già nei nostri progetti il proseguimento di serate simili, commenta entusiasta l'Assessora alla Cultura, Anna Giulia Gallegati, ora dovremo lasciare spazio al Ravenna Festival (anche non saranno molti i lughesi che vi troveranno spazio, N.d.R.) ma poi torneremo a ragionare su questa formula vincente, ascoltando le varie proposte e con il contributo di tutti.

Ma se piuttosto di stare in attesa si affidasse a chi lo fa di mestiere, tantissimi oggi e professionalmente preparati, organizzare, promuovere, grandi eventi culturali e sportivi, in una location splendida, rara.

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento