sabato 25 luglio 2020

Un nuovo sito e un grande “boom” dell’e-commerce

Il Calzaturificio Emanuela di Bagnacavallo  

 I mesi del lockdown hanno colpito duramente il Calzaturificio Emanuela di Bagnacavallo, interessata – come probabilmente buona parte del settore – da una serie corposa di annullamenti di ordini che per alcuni mesi ha quasi bloccato la campagna vendite.

 Però Emanuela Bacchilega, la titolare dell’azienda, non è persona che si fa scoraggiare dalle avversità. E appena il calzaturificio ha potuto riaprire i battenti, sono ripartite anche alcune attività accessorie che hanno l’obiettivo di riportare presto l’azienda alle performances pre-Covid.

 Fra queste, la messa on line di un nuovissimo sito, strumento fondamentale sia a livello comunicativo che in termini di e-commerce. Curato dall’agenzia ravennate Pagina, è un sito dinamico e costantemente aggiornato sulle news e sulle novità del ricchissimo catalogo di Emanuela (che disegna e produce calzature fatte a mano per diversi settori, dalla moda giovane al comparto estivo, dalle pantofole alle calzature sanitarie). 

Le attività sul web proseguiranno nelle prossime settimane, con l’aggiornamento ed il restyling dello shop on line. Un particolare importante, perché già negli ultimi mesi l’e-commerce ha dato risultati molto significativi. “Il Covid ha fatto veramente esplodere il nostro e-commerce – conferma Emanuela Bacchilega -, quadruplicando i volumi precedenti. E non c’è stata frenata neanche nelle ultime settimane, quando pure è ripresa l’attività normale anche nei punti vendita”. 

Insomma, le cose sembrano essere riprese nel migliore dei modi. “Non siamo ancora tornati al 100%, ma la ripresa ci sta comunque dando risultati migliori delle aspettative – conferma la titolare -: per l’estate stanno andando bene gli articoli del settore sanitario, e comunque più in generale le calzature aperte, com’è facile da capire. Stiamo già iniziando a consegnare le forniture invernali: e a settembre saremo presenti al Micam di Milano, una delle fiere principali del settore, per verificare le prospettive del mercato rispetto al 2021 e per presentare le nostre ultime realizzazioni”. 

Ufficio stampa: Alberto Mazzotti


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento