sabato 29 agosto 2020

"I colori del quotidiano"

Quando l’arte fa del bene

Iniziativa organizzata dall’Azione Cattolica della Diocesi di Imola, in collaborazione con l’Ufficio diocesano di Cultura, con l’aiuto della Papa Giovanni XXIII e dell’Associazione San Cassiano per il commercio equo e solidale

 

Durante il periodo del lockdown, si risveglia la passione per l’arte. E oggi si trasforma in un’occasione per fare del bene.


Numerose opere di Carlo Coralli – impiegato commerciale per lavoro e pittore per passione - saranno esposte in mostra e saranno battute all’asta per beneficenza, sabato 5 settembre. È certamente un’iniziativa diversa da quelle usuali per l’Ac, resa possibile dal concreto supporto organizzativo dell’Ac parrocchiale dell’Osservanza e del Comitato per il restauro del complesso.


Tanti i soggetti impegnati. E già questo è motivo di gioia: essere insieme per realizzare qualcosa di buono. Lo scopo dell’asta infatti è raccogliere un contributo per due progetti di beneficenza: uno locale a cui tanti imolesi sono affezionati, il restauro del complesso dell’Osservanza. L’altro è globale, aiutare le opere pro migranti della Papa Giovanni XXIII. I bisogni sono tanti: ci è piaciuto unire la cura dei luoghi del cuore al prendersi a cuore il bene degli ultimi.


Le opere di Carlo nascono riciclando e riutilizzando materiali diversi. Sono opere sostenibili, che veicolano così più messaggi: il primo che ciò che apparentemente può essere scartato ha in sé una bellezza che aspetta solo di essere rivelata. Poi che nella condivisione del bello può innescarsi un percorso di bene che supera ogni aspettativa.

 

Non mancherà una testimonianza straordinaria, quella di don Mattia Ferrari, assistente diocesano Acr di Modena Nonantola e già cappellano a bordo del vascello umanitario a bandiera italiana della missione “Mediterranea”, la nave Mare Jonio.

 

 

PROGRAMMA

 

16:00 apertura mostra "I colori del quotidiano"

16:30 intervista all’autore e presentazione del percorso delle opere

17:00 Intervento di don Mattia Ferrari, assistente ACR di Modena e cappellano sulla Mare Jonio

 

A seguire, asta (fino alle 19; a seguire, consegna delle opere).

 

Il ricavato sarà destinato alla Comunità Papa Giovanni XXIII per le attività pro migranti e al Comitato per la ristrutturazione del complesso dell’Osservanza

 

L’evento si svolgerà rispettando le norme di sicurezza Anti-Covid19 – Mascherina obbligatoria



Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento